Come utilizzare un liquido per sigaretta elettronica

Ultimo aggiornamento: 22.04.24

 

Avete a disposizione la sigaretta elettronica ma non sapete bene come usare il liquido che dovete inserirvi?

Ecco qui qualche delucidazione in merito, per permettere un uso consapevole e sano di uno strumento molto in voga al momento.

 

Cosa contiene il liquido della sigaretta elettronica?

Una domanda che può attanagliare i salutisti è proprio questa: cosa c’è all’interno del liquido che andrete a svapare?

Sicuramente c’è una base composta da glicole propilenico e/o glicerina vegetale, ovvero due sostanze che troviamo spesso nella composizione di prodotti dolciari o addirittura come stabilizzante per alcuni farmaci.

A questi elementi si aggiungono gli aromi, che voi stessi decidete di porre al loro interno, in modo da personalizzare il liquido e da rendere la vostra esperienza molto piacevole.

Controllate sempre l’etichetta per verificare che non contengano sostanze dubbie e che la loro provenienza sia certa, come anche la presenza del marchio CE, che certifica il rispetto degli standard europei.

 

Nicotina sì o no?

Questo dilemma dipende naturalmente dal motivo per il quale vi avvicinate alla sigaretta elettronica: state cercando di smettere di fumare?

Se la risposta è sì, allora iniziare con una piccola concentrazione di questa sostanza potrà farvi sentire di meno la mancanza della sigaretta vera e propria. 

Potrete poi decidere di eliminarla gradualmente, quando avrete abituato il fisico alla sua mancanza.

Nel caso in cui, però, vogliate usare questo prodotto solo per vaporizzare degli aromi, meglio evitare di inserire la nicotina nel liquido.

Questo perché andreste a creare una dipendenza, che potrebbe portarvi infine a fumare veramente tabacco.

Risparmio sulla spesa o a scapito della salute?

Se siete molto attenti al vostro portafoglio, spendere il meno possibile è sempre la vostra priorità. Quando però si tratta di liquidi per sigaretta elettronica, il discorso cambia.

Infatti solitamente i flaconi che contengono aromi di alta qualità hanno un costo elevato, che è però proporzionale alla durata del prodotto e anche all’effetto finale.

Considerate quindi che, in questo caso, risparmiare vuol dire anche privarsi di un’esperienza gradevole.

Per attutire i costi, potrete optare per un kit che contiene più boccette, per variare il gusto della svapata e non farla diventare monotona.

Alcuni prodotti sono anche composti da sostanze di provenienza incerta o che non sono state pensate per essere riscaldate e quindi per creare vapore.

Per questo motivo è opportuno prestare attenzione all’etichetta, soprattutto se il prezzo del prodotto vi sembra molto basso.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI