I 6 Migliori Liquidi per Sigaretta Elettronica del 2019

Ultimo aggiornamento: 11.11.19

 

Liquido per Sigaretta Elettronica – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Smettere di fumare o vaporizzare gli aromi? Qualsiasi sia il motivo per il quale vi siete dedicata alla sigaretta elettronica, scegliere il liquido giusto dipende anche da queste due motivazioni. Abbiamo analizzato per voi i più validi in commercio e anche le caratteristiche che non devono mai mancare. Se non avete troppo tempo da dedicare alla lettura, ecco qui quelli che ci hanno colpito maggiormente: Essenciales S101V1K è la giusta base per la creazione di liquidi con aromi. Puro quasi al 100%, ha un costo conveniente e alla portata di tutti. Ci è piaciuto molto anche NEBULA Vaping Lab Kit Base, un prodotto Made in Italy, composto da due flaconi di glicerina e glicole propilenico, ognuno da 250 ml.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 6 Migliori Liquidi per Sigaretta Elettronica

 

Ecco qui i nostri pareri su alcuni dei migliori liquidi per sigaretta elettronica del 2019. Date un’occhiata alle loro caratteristiche per capire quale scegliere tra i prodotti venduti online. 

 

 

Liquido per sigaretta elettronica fai da te

 

1. Essenciales Glicole Propilenico Liquido USP Purezza 99,8%

 

Chi ama personalizzare tutto ciò che usa non si lascerà scappare l’occasione di provare anche un liquido per sigaretta elettronica fai da te. Il glicole propilenico di Essenciales ha proprio lo scopo di aiutarvi a sciogliere l’aroma che desiderate svapare, così da creare tutte le combinazioni che desiderate.

Il flacone contiene ben 1 litro di liquido, del quale la purezza è certificata quasi al 100%: il costo per questo prodotto è molto conveniente, soprattutto se si pensa che può essere impiegato per diversi tipi di preparazioni.

Essendo inodore e insapore, funge da base anche per la creazioni di prodotti cosmetici oppure può essere usato come idratante per la pelle: potrete quindi sfruttarlo anche per dare vita a uno shampoo o a un rossetto.

Non tutti gli utenti sono però convinti della sua efficacia come stabilizzante per i liquidi, perché pare che il sapore, anche se il prodotto è mescolato con aromi, sia sempre lo stesso.

 

Pro

Versatile: Il glicole propilenico contenuto in questo flacone può essere utilizzato in diversi campi, dalla creazione di liquidi per sigaretta elettronica e fino ai cosmetici.

Rapporto quantità/prezzo: Nel flacone è contenuto 1 litro di liquido, venduto a un costo molto conveniente, visti i molteplici usi che possono esserne fatti.

Purezza: Una grande garanzia è anche la purezza certificata quasi al 100%, che vi mette al riparo da sostanze nocive.

 

Contro

Sapore: Pare che, nonostante l’aggiunta di aromi, il risultato per un liquido da svapare sia totalmente insapore.

Acquista su Amazon.it (€15,95)

 

 

 

Liquido per sigaretta elettronica 250 ml

 

2. NEBULA Vaping Lab Kit Base Neutra 500 ml Glicole Propilenico

 

Tra i prodotti più venduti spicca anche il kit di Nebula, composto da due flaconi, uno di glicerina vegetale e uno di glicole propilenico, entrambi da 250 ml. Il prezzo di vendita è molto conveniente e permette di realizzare da soli il miglior liquido per sigaretta elettronica, perché personalizzato con gli aromi che preferite.

Grazie alla combinazione di questi due elementi infatti potrete avere la giusta base, nella quale miscelare il sapore che volete abbiano le vostre svapate. Gli utenti si dicono soddisfatti della provenienza dell’articolo, che è totalmente Made in Italy, perché li fa sentire sicuri di non immettere nell’organismo sostanze di dubbia origine.

Ciò che invece non convince tutti è il risultato ottenuto, in quanto c’è chi sostiene che la miscela raschi un po’ la gola, a differenza di altri liquidi usati come base.

 

Pro

Kit: Nella confezione sono inclusi due flaconi, uno di glicole propilenico e uno di glicerina vegetale, che fungono da base per creare i liquidi aromatici da svapare.

Prezzo: Il costo è molto contenuto soprattutto perché si hanno a disposizione ben 500 ml di prodotto.

Origine: Si tratta di un prodotto totalmente Made in Italy, quindi di provenienza certa e sicuro per un uso personale.

 

Contro

Risultato: Ci sono diversi utenti che hanno notato come la soluzione ottenuta raschi la gola, cosa che non accade utilizzando liquidi di altre marche.

Acquista su Amazon.it (€11)

 

 

 

Aroma tabacco per sigaretta elettronica

 

3. NEBULA Vaping Lab Aroma 10 ml Tabacco RY4

 

Se state cercando qualcosa per personalizzare le vostre svapate ma non sapete quale liquido per sigaretta elettronica comprare, date un’occhiata a quello che sembra essere il più economico tra i prodotti in circolazione.

Nebula propone un aroma tabacco e liquirizia, arricchito da una nota di caramello, da diluire tramite una base, magari creata con glicerina e glicole propilenico. Visto che la quantità da utilizzare è poca, il flaconcino da 10 ml sarà sufficiente per un sostanzioso numero di usi.

Certo, questo prodotto deve essere utilizzato da chi ama un gusto del genere, perché alcuni consumatori che lo hanno provato affermano di sentire molto la liquirizia e di non apprezzarlo proprio per questa ragione.

Inoltre per altri si tratta di un aroma eccessivamente sintetico, che sostituisce perciò male la vera essenza di tabacco.

 

Pro

Economico: Se state cercando un prodotto a prezzi bassi, probabilmente questo è quello che fa per voi. Il costo di questo aroma comporta infatti una spesa molto contenuta.

Flacone: Contiene 10 ml di prodotto, al gusto di tabacco, liquirizia e con una nota di caramello.

 

Contro

Sapore: Gli utenti che non amano la liquirizia affermano di sentire troppo questo aroma e per questo non lo apprezzano più di tanto.

Sintetico: Chi credeva di scegliere un buon sostituto per il tabacco, scopre invece una sostanza che sa molto di sintetico e che, per questo, non rende piacevole svapare.

Acquista su Amazon.it (€3,8)

 

 

 

Aroma mentolo per sigaretta elettronica

 

4. Oshka Chrystal Menthol Mentolo Aroma Triplo Concentrato Premium

 

Un modo intelligente per capire come scegliere un buon liquido per sigaretta elettronica è quello di propendere per il gusto che si ama assaporare. Se state cercando di smettere di fumare, infatti, dovete avere a disposizione tutto ciò che non vi fa rimpiangere il vecchio metodo.

Oshka mette a disposizione un flacone da 10 ml che contiene un aroma mentolo molto concentrato: basta utilizzare la siringa inclusa nella confezione, da 1 ml, per prelevare la quantità consigliata (tra lo 0,5 e il 3%).

Questo vuol dire che, anche se il prodotto ha un costo più elevato in comparazione con altri simili, la sua durata sarà sufficiente a garantire un bel po’ di svapate. Potrete anche scegliere di farlo assorbire dal tabacco, lasciandolo macerare per qualche giorno.

Il gusto convince un po’ tutti i pareri degli utenti, che lo consigliano a chi ama sapori forti.

 

Pro

Concentrato: L’aroma al mentolo di Oshka è tanto concentrato che basta una minima quantità ad arricchire il vostro liquido per sigaretta o il tabacco.

Siringa: Quella inclusa nella confezione permette di prelevare la quantità giusta, evitando sprechi.

Durata: Il flacone da 10 ml avrà una durata molto consistente, per cui non dovrete ricomprarlo dopo solo qualche svapata.

Gusto: Piace un po’ a tutti coloro che amano gusti forti e retrogusti balsamici.

 

Contro

Costo: Il prezzo è molto elevato in rapporto a quello di altri prodotti simili, per cui non è da consigliare a chi vuole prettamente risparmiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aroma vaniglia per sigaretta elettronica

 

5. Oshka Tabacco Cigarilla Vanilla Aroma Triplo Concentrato Premium

 

Anche questo prodotto di Oshka non lascia insoddisfatti gli utenti che hanno intenzione di preparare da soli il proprio liquido per sigaretta elettronica. L’aroma contenuto nel flacone da 10 ml, questa volta, è un misto di tabacco e vaniglia, dedicato a chi ama i sapori dolciastri.

Trattandosi di un concentrato, dovrete usarne solo la quantità indicata nel foglietto illustrativo, in lingua italiana, per ottenere il sapore desiderato: va bene da solo oppure con il tabacco, lasciato a macerare qualche giorno.

La siringa con cannula, inclusa nella confezione, aiuta a prelevare la giusta quantità senza sprechi. Questo elemento è importante anche per il costo abbastanza alto del prodotto, che non rientra tra le offerte più convenienti della rete. 

Se siete però amanti dell’aroma vaniglia, cliccate sul link in basso, che vi suggerisce dove acquistare a un prezzo più ragionevole.

 

Pro

Premium: L’aroma all’interno di questo flacone da 10 ml è un misto di vaniglia e tabacco, dedicato a chi ama i retrogusti dolci.

Siringa: Quella inclusa nella confezione è utile a dosare la giusta quantità di prodotto, in modo da evitare sprechi.

Istruzioni: Grazie al foglietto in lingua italiana, che troverete allegato all’articolo, potrete capire meglio quanto prelevare per ottenere il sapore desiderato.

 

Contro

Costo: Come un po’ tutti i liquidi concentrati, anche questo comporta una spesa leggermente più alta, ma anche una durata maggiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Liquido per sigaretta elettronica CBD

 

6. Harmony Critical-Mala CBD

 

Se volete rilassarvi mentre svapate, ma anche farlo in maniera del tutto legale, ecco qui il liquido al CBD di Harmony. Si tratta di un prodotto al cannabidiolo, privo del THC, ovvero la sostanza che ne renderebbe illegale la vendita.

Aggiungerlo alla cartuccia della vostra sigaretta elettronica vuol dire assaporare un elemento che porterà benefici anche in caso di patologie. Se avete la fibromialgia, soffrite di dolore cronico o semplicemente volete donare relax alle membra, questa sostanza aiuterà il corpo a raggiungere uno stato di rilassamento.

Il flacone da 10 mg contiene 100 mg di CBD, il quantitativo che attualmente è possibile vendere nel nostro paese. Il costo non è dei più convenienti e c’è anche da considerare che qualche utente ha rilevato un nuovo effetto: attenzione alle dosi, in quanto potrebbe creare l’effetto contrario, ovvero rendervi iperattivi.

 

Pro

Relax: Il prodotto di Harmony non solo garantisce un buon sapore da svapare ma offre anche un effetto rilassante a tutto il corpo.

Flacone: Contiene 10 ml di liquido che è già pronto all’uso e che non dovrete perciò diluire con altre sostanze.

 

Contro

Costo: Il prezzo è molto più alto di quello di altri liquidi in vendita, quindi non adatto a chi ha un budget ridotto.

Effetti: Qualche utente segnala di fare attenzione a non esagerare con le dosi, in quanto si potrebbero verificare effetti indesiderati, ovvero iperattività e agitazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Flaconcini liquido per sigaretta elettronica

 

ProfessionalTree Flaconcini Contagocce da 10×30 ml

 

I flaconcini liquido per sigaretta elettronica di ProfessionalTree aiutano a conservare bene gli aromi e anche a dosarli nella giusta maniera. Nella confezione ne troverete dieci da 30 ml ciascuno, inclusi un misurino, un imbuto e delle etichette adesive per catalogare ciascun liquido ed evitare di confondervi.

Sono inoltre adatti per un uso alimentare e lavabili in lavastoviglie, oltre a garantire una chiusura di sicurezza che impedirà ai bimbi curiosi di aprirli. Il costo è molto basso e alla portata di tutti, ma pare che non sia il caso di utilizzarli troppe volte, in quanto il materiale di fabbricazione è fragile, per cui qualche flacone si rompe.

Acquista su Amazon.it (€7,99)

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori liquidi per sigaretta elettronica?

 

La diffusione della sigaretta elettronica come mezzo per aiutare a smettere di fumare, ma anche come semplice strumento per svapare sostanze aromatiche, ha comportato l’arrivo in commercio di liquidi in grado di rendere l’esperienza ancora più piacevole.

Ma come trovare quello adatto alle vostre esigenze? Ecco qui qualche utile suggerimento su cosa non deve mai mancare in quello giusto.

 

 

Da diluire o pronto all’uso?

Il primo aspetto da considerare è proprio questo: preferite un liquido già pronto da usare oppure volete personalizzarlo? Sicuramente chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, non sarà così esperto da poter creare da solo il proprio aroma.

Il nostro consiglio è quindi quello di iniziare gradualmente, scegliendo una miscela completa che non comporti alcuna preoccupazione se non quella di dosare il giusto numero di gocce all’interno del serbatoio della sigaretta.

Se invece siete già esperti svapatori, la scelta è più ampia: a partire dalle miscele base, che sono solitamente prive di sapore, fino agli aromi, da aggiungere alla base e che non è possibile fumare da soli.

Per questa ragione è importante seguire le istruzioni allegate e utilizzare la quantità giusta di prodotto, che così non creerà problemi neppure alla sigaretta elettronica.

 

Le caratteristiche principali

Ci sono alcuni aspetti che non è possibile non considerare, sia per una questione di salute, sia per avere a disposizione un buon aroma. In primo luogo quindi è bene assicurarsi che non ci siano sostanze dannose: non acquistate un liquido che contiene diacetilene o oli alimentari, di tipo vegetale, che non siano stati ideati prettamente per la vaporizzazione.

Se l’esperienza deve garantire il piacere dello svapo, è importante anche che l’aroma sia ben percepibile: se il liquido è già pronto all’uso, fate attenzione ai pareri degli altri utenti, che possono testimoniarne la persistenza. Qualora invece dobbiate dosare voi i liquidi, seguite le indicazioni per evitare che sia troppo forte o, al contrario, eccessivamente blando.

Va considerata anche la cosiddetta vaporosità, ovvero la quantità di vapore che il liquido permette di produrre. Se volete fumare in pubblico, probabilmente una sostanza che ne produca troppo potrebbe andare a disturbare chi vi sta accanto.

Non trascurate l’acqua bidistillata, indispensabile per assicurare la giusta fluidità nel liquido, in modo che l’atomizzatore funzioni meglio e soprattutto più a lungo. Infine, la presenza o assenza di nicotina deve essere determinata dalla necessità o meno di svapare anche questa sostanza.

Visto che fa tutt’altro che bene, il nostro consiglio è quello di eliminarla gradualmente, fino a vaporizzare solo aromi.

 

Singolo o kit?

Se la vostra preoccupazione è la spesa, quindi è il prezzo una delle caratteristiche che andate a esaminare nel liquido giusto da acquistare, potrete valutare se optare per un liquido singolo oppure un kit completo.

Pensate infatti che, anche se il costo di un solo flacone è inferiore a quello di un set composto da più liquidi, la durata di quest’ultimo sarà maggiore. La scelta dipende molto anche dal vostro gusto: preferite un solo aroma o desiderate cambiare spesso e provarne diversi? In questo caso, meglio un kit che vi assicura una fornitura più varia.

 

Un occhio alla normativa

Ricordate di prestare attenzione alle norme in vigore, per non commettere un acquisto che potrebbe crearvi dei problemi. Attualmente i liquidi da 100 ml possono contenere nicotina pari al 2% e non di più.

Questo comporta anche un beneficio in termini di salute, in quanto non assumerete un quantitativo troppo consistente, facendo meno male al vostro organismo. Potrete anche optare per un liquido aromatico al tabacco, che ve ne ricordi il sapore ma non inquini i vostri polmoni.

 

Gli accessori

Se avete optato per il fai da te, sarà opportuno acquistare anche degli appositi flaconi, nei quali miscelare la quantità di base e aroma, in modo da averla già pronta ogni volta che vorrete utilizzarli nella sigaretta elettronica.

Si tratta di una spesa in più che però vi farà risparmiare tempo, visto che dovrete dedicarvi a questa operazione non troppo spesso. In questo caso scegliete dei contenitori con chiusura a prova di bambino e magari facilmente lavabili anche in lavastoviglie, per ottenere igiene profonda e soprattutto meno spreco di tempo. 

 

 

Il liquido CBD

Tenendo sempre d’occhio la normativa vigente, sarà possibile acquistare anche un liquido al CBD, che può aiutare ad avere sotto controllo elementi come malattie o anche il dolore cronico. Assicuratevi che il prodotto non contenga THC, del quale è vietata la vendita, e che la quantità di CBD sia quella consentita dalla legge.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come fare il liquido per sigaretta elettronica?

Se siete amanti del fai da te, capire come creare un liquido per sigaretta elettronica può darvi grandi soddisfazioni. Sappiate che, anche se non siete esperti, non si tratta di una manovra difficile: basta avere a disposizione tutto il necessario.

Ciò che non deve mancare è: la glicerina vegetale, una sostanza che fa da base anche a tanti prodotti di pasticceria; il glicole propilenico, sfruttato anche per i farmaci; un po’ di acqua demineralizzata; la nicotina, se volete svapare questa sostanza; infine un aroma tra i tanti disponibili sul mercato.

In base alla densità del liquido che volete ottenere, le dosi saranno differenti: se lo desiderate molto denso, quindi volete che produca molto vapore, dovrete utilizzare una quantità pari all’80% del totale di glicerina vegetale e il restante 20% in acqua distillata.

Se desiderate una quantità media di vapore, quindi un liquido denso ma non troppo, le dosi saranno 50% di glicole propilenico, 40% di glicerina vegetale e il restante 10% di acqua distillata. Infine, per un liquido meno denso e quindi anche per una quantità minore di vapore, dovranno esserci il 95% di glicole propilenico e il restante 5% di acqua distillata.

Alla base così creata andranno poi aggiunti gli aromi nella dose consigliata, in base al risultato che volete ottenere.

 

Come si mette il liquido nella sigaretta elettronica?

Se avete una sigaretta elettronica a sistema aperto dovrete inserire il liquido al suo interno ogni volta che si esaurisce. Questo modello avrà quindi un serbatoio interno, nel quale è collocato uno stoppino detto wick che ha il compito di trasferire il liquido all’atomizzatore.

Ci sono però anche modelli dotati di una finestrella trasparente, che consente di verificare lo stato di carica del serbatoio. In questo caso, la carica andrà eseguita dall’alto: si svita il bocchino, si toglie il drip tip, ovvero il beccuccio che permette di svapare e si inserisce quello del flacone con il liquido nel tank.

Premendo leggermente si aiuta a passare il liquido all’interno del serbatoio: fate attenzione a non superare il limite indicato, oltre il quale la sigaretta potrebbe non funzionare più correttamente.

A questo punto richiudete tutto e iniziate a fare boccate brevi, in modo da aiutare il wick ad assorbire il liquido appena caricato.

 

Come diluire il liquido nella sigaretta elettronica?

Se avete acquistato uno dei tanti aromi in circolazione, perché volete che la vostra esperienza con la sigaretta elettronica sia il top, dovrete anche imparare probabilmente a diluire tale sostanza.

Alcune infatti sono molto concentrate e potrebbero disgustare se non ben proporzionate alla base nella quale verranno immerse. Solitamente sulle boccette è indicata esattamente la percentuale di prodotto che dovrete versare: potete attenervi a queste indicazioni ma anche decidere di sperimentare nuovi mix, per godere di un sapore più o meno intenso.

Una volta ottenuta la miscela potrete poi decidere di svapare subito oppure di aspettare, in modo che l’aroma vada a legarsi meglio con la base, garantendo così lo sprigionamento di un sapore ancora migliore.

 

 

 

Come utilizzare un liquido per sigaretta elettronica

 

Avete a disposizione la sigaretta elettronica ma non sapete bene come usare il liquido che dovete inserirvi? Ecco qui qualche delucidazione in merito, per permettere un uso consapevole e sano di uno strumento molto in voga al momento.

 

 

Cosa contiene il liquido della sigaretta elettronica?

Una domanda che può attanagliare i salutisti è proprio questa: cosa c’è all’interno del liquido che andrete a svapare? Sicuramente c’è una base composta da glicole propilenico e/o glicerina vegetale, ovvero due sostanze che troviamo spesso nella composizione di prodotti dolciari o addirittura come stabilizzante per alcuni farmaci.

A questi elementi si aggiungono gli aromi, che voi stessi decidete di porre al loro interno, in modo da personalizzare il liquido e da rendere la vostra esperienza molto piacevole. Controllate sempre l’etichetta per verificare che non contengano sostanze dubbie e che la loro provenienza sia certa, come anche la presenza del marchio CE, che certifica il rispetto degli standard europei.

 

Nicotina sì o no?

Questo dilemma dipende naturalmente dal motivo per il quale vi avvicinate alla sigaretta elettronica: state cercando di smettere di fumare? Se la risposta è sì, allora iniziare con una piccola concentrazione di questa sostanza potrà farvi sentire di meno la mancanza della sigaretta vera e propria. 

Potrete poi decidere di eliminarla gradualmente, quando avrete abituato il fisico alla sua mancanza. Nel caso in cui, però, vogliate usare questo prodotto solo per vaporizzare degli aromi, meglio evitare di inserire la nicotina nel liquido.

Questo perché andreste a creare una dipendenza, che potrebbe portarvi infine a fumare veramente tabacco.

 

 

Risparmio sulla spesa o a scapito della salute?

Se siete molto attenti al vostro portafoglio, spendere il meno possibile è sempre la vostra priorità. Quando però si tratta di liquidi per sigaretta elettronica, il discorso cambia. Infatti solitamente i flaconi che contengono aromi di alta qualità hanno un costo elevato, che è però proporzionale alla durata del prodotto e anche all’effetto finale.

Considerate quindi che, in questo caso, risparmiare vuol dire anche privarsi di un’esperienza gradevole. Per attutire i costi, potrete optare per un kit che contiene più boccette, per variare il gusto della svapata e non farla diventare monotona.

Alcuni prodotti sono anche composti da sostanze di provenienza incerta o che non sono state pensate per essere riscaldate e quindi per creare vapore. Per questo motivo è opportuno prestare attenzione all’etichetta, soprattutto se il prezzo del prodotto vi sembra molto basso.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...