Gli 8 migliori TV LG del 2021

Ultimo aggiornamento: 03.08.21

 

TV LG – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Se avete fiducia nel brand sudcoreano e volete portarvi a casa un televisore che possa durare nel tempo, vi invitiamo a leggere con molta attenzione la nostra classifica dei prodotti più convincenti attualmente sul mercato. Tra questi abbiamo selezionato in particolare LG TV OLED65B9PLA, un modello Oled dall’ampio display e completo di sistema audio, pensato per gli utenti più esigenti, sebbene non particolarmente economico, e LG 32LK6200PLA, una soluzione meno costosa e adatta non solo a un salotto di piccole dimensioni ma anche a una camera da letto o quella dei bambini.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori TV LG – Classifica 2021

 

Qui in basso trovare la nostra personale classifica dei migliori TV LG del 2021, realizzata prendendo in considerazione il grado di soddisfazione degli utenti che hanno acquistato i televisori del brand sudcoreano. Se dopo aver letto le nostre recensioni siete ancora indecisi su quale TV LG comprare, potete sempre dare un’occhiata alla guida che vi fornirà maggiori dettagli in merito.

 

 

TV LG Oled

 

1. LG TV OLED65B9PLA + Soundbar

 

La prima delle offerte che prendiamo in considerazione è adatta agli utenti che non hanno alcun problema di budget e vogliono godersi tutti i propri contenuti al meglio. Non a caso ci troviamo di fronte a un TV con display da ben 65 pollici con tecnologia OLED, una Soundbar SL5Y e un subwoofer wireless per un centro di intrattenimento multimediale completo ed efficiente.

Il pannello OLED è ciò che gli utenti apprezzano maggiormente poiché garantisce dei neri eccezionali, con colori più intensi e una profondità delle immagini superiore alla media, quasi come avere un cinema in casa.

Il software interno del TV è veloce e reattivo, merito soprattutto del processore di seconda generazione che si avvale di algoritmi come AI Deep Learning. Se le prestazioni non sono abbastanza, anche il design riesce a convincere poiché elegante e moderno, con una cornice quasi invisibile. L’unico problema è nel prezzo, che potrebbe essere un po’ alto per alcuni consumatori.

 

Pro

Set completo: Per chi vuole l’esperienza da cinema definitiva, la confezione con TV LG, soundbar e subwoofer è la scelta ideale, soprattutto considerata la qualità degli elementi.

Gaming: Per i videogiocatori esigenti, il pannello garantisce esperienze di gioco fluide grazie al G-Sync validato da Nvidia, per dire addio ai fastidiosi artefatti come flickering e tearing.

DTS Virtual X: La soundbar e il subwoofer utilizzano questa tecnologia per un’immersione totale nei contenuti che state fruendo.

 

Contro

Prezzo: Il costo non è user friendly e dovrete quindi investire un po’ di più, tuttavia ne vale la pena per il design all’avanguardia del TV e l’ottima resa globale di ogni singolo componente del pacchetto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 32 pollici

 

2. LG 32LK6200PLA FHD Smart TV Wi-Fi 

 

Se effettuiamo una comparazione con il primo modello analizzato, il 32 pollici che troviamo in seconda posizione è sicuramente più compatto e meno adatto come TV principale da posizionare in salotto, tuttavia non bisogna sottovalutarne le potenzialità come televisore secondario, da usare per esempio in camera da letto. 

Abbiamo un classico pannello LED, con risoluzione massima pari al Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel. Uno dei fattori che ha convinto gli utenti è la cornice bianca, che in alcuni appartamenti riesce a dare un tocco di eleganza in più rispetto al classico colore nero.

Tralasciando per un attimo il design, però, e concentrandoci sulle caratteristiche software, troviamo la presenza della tecnologia Active HDR, che imposta automaticamente i livelli di colore nelle scene dinamiche, come per i film d’azione. Anche l’audio si rivela adeguato poiché sfrutta il Virtual Surround Sound, riproducendo fedelmente tutti i suoni senza la necessità di adoperare un impianto dedicato.

 

Pro

Prezzi bassi: Se siete alla ricerca di un TV Full HD con tecnologia HDR a un costo davvero contenuto, l’offerta LG è una delle più convenienti della nostra classifica.

Design: La cornice bianca potrebbe non piacere a tutti, ciononostante per chi vuole effettuare un’installazione a parete su un un muro bianco è la scelta migliore.

Virtual Surround: Pur non avendo delle casse surround vere e proprie, grazie al software virtuale l’audio verrà percepito dall’ascoltatore in modo nitido come se provenisse da vari punti della stanza.

 

Contro

Spessore: Non è un TV molto sottile quindi è consigliabile, prima di effettuare l’acquisto, verificare sul sito le dimensioni seguendo il link sottostante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 43 pollici

 

3. LG 43UM7100PLB Smart TV 4K Active HDR

 

Tra i TV LG venduti online troviamo dispositivi d’ogni sorta, da quelli più piccoli a schermi mastodontici da 65 pollici, tuttavia non è solo la dimensione del pannello che conta, come dimostra questo 43 pollici con tecnologia LED.

All’interno troviamo un processore quad-core preciso e veloce per restituire contrasti nitidi e scalare la risoluzione dei contenuti che non raggiungono la qualità UHD per avere una resa quanto più possibile vicina al 4K. Sempre restando in tema di fedeltà visiva, non può mancare l’Active HDR che ottimizza ogni scena, affidandosi non solo a HLG ma anche HDR10, una combinazione multi-HDR gestita automaticamente dal software interno.

L’interazione con assistenti vocali come quello di Google o Alexa di Amazon è possibile grazie a un aggiornamento software del 2019, chi acquista quindi il TV potrà disporre immediatamente di questo vantaggio. L’elemento che invece non riesce a convincere del tutto è il prezzo, un po’ più alto della media.

 

Pro

Assistenti vocali: L’integrazione con Google Assistant e Amazon Alexa non è sempre garantita ma in questo caso è presente grazie a un aggiornamento software immediatamente disponibile.

HDR: Lo High Dynamic Range è gestito da un insieme di programmi interni che fanno affidamento sulle migliori tecnologie attualmente disponibili.

Upscaler: Ovvero un sistema in grado di aumentare la risoluzione di contenuti che non sono originariamente trasmessi in 4K.

 

Contro

Budget: Parliamo comunque di un 43 pollici, pertanto alcuni consumatori non sono pienamente convinti dal prezzo del TV, un po’ troppo alto se comparato ad altri del brand.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 55 pollici

 

4. LG UHD TV 55UN71006LB Smart TV 55 pollici

 

Il LED 4K IPS da 55 pollici è un’opzione degna di nota per tutti gli appassionati di film e contenuti multimediali. Parliamo infatti di un televisore che non dispone solo di un display all’avanguardia ma anche di funzionalità Smart, abilitato a servizi come Netflix, Disney+, Youtube e molti altri. Se non trovate il telecomando, inoltre, potrete controllarlo tramite comandi vocali all’intelligenza artificiale LG ThinQ AI, una vera e propria comodità per gestire anche il vostro sistema Internet of Things.

Il processore Quad Core installato riduce il rumore delle immagini, dando vita a contrasti più vividi con colori sgargianti, naturalmente non si potrà pretendere la stessa profondità di neri che si avrebbe con un OLED, tuttavia bisogna anche ricordare che la fascia di prezzo è estremamente differente.

Se avete un budget intermedio dunque, o non ve la sentite di spendere qualcosa in più per avere gli ultimi ritrovati della tecnica, non resterete comunque delusi dal modello LG qui preso in esame.

 

Pro

Smart: Accesso alla maggior parte delle applicazioni di streaming, per godere di tutti i propri abbonamenti senza limitazioni di sorta. Buono anche il sistema operativo WebOS, veloce e reattivo.

Comandi vocali: Le intelligenze artificiali stanno divenendo sempre più presenti nella vita di tutti i giorni e ora le ritroviamo anche su televisori grazie a LG ThinQ AI.

IPS: La tecnologia del display consente un ampio angolo di visione, anche installando dunque il TV in posizioni inusuali, riuscirete comunque ad avere sempre immagini chiare e fedeli.

 

Contro

Luminosità: Un problema che affligge molti TV di fascia intermedia, non riescono infatti a garantire una chiara visibilità, soprattutto per gli utenti esperti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 28 pollici

 

5. LG 28TL510S HD Ready DVB-T2 Smart TV

 

Chi ha detto che i televisori più piccoli non possano disporre di tecnologia Smart? Un chiaro esempio è questo TV da 28 pollici, adatto per la stanza dei propri figli o anche da posizionare in una piccola cucina, che non solo gode di accesso alla rete internet ma supporta anche il DVB-T2, il nuovo standard per il digitale terrestre che entrerà in vigore nei prossimi anni, per non farsi trovare impreparati quando ci sarà lo switch nazionale.

La risoluzione potrebbe rivelarsi un po’ più bassa della media attuale, parliamo infatti di 1.366 x 728 pixel, si ferma dunque alla dicitura HD Ready, tuttavia come TV secondario risulta più che sufficiente anche alla luce di un prezzo basso, ideale per chi vuole spendere davvero poco.

Secondo i pareri espressi dai consumatori, l’aspetto smart è buono ma non eccezionale, il sistema operativo WebOS non è particolarmente veloce, soprattutto nella gestione di applicazioni che forniscono video in streaming.

 

Pro

Costo: Se volete spendere poco ma al tempo stesso evitare i televisori troppo piccoli, il 28 pollici si rivela una scelta adeguata alle vostre esigenze.

Smart: Anche se il processore non è veloce come i TV di nuova generazione, gode comunque della possibilità di accedere alla rete internet per usare app come Netflix e RaiPlay.

Telecomando: Rispetto a quello di altri televisori è completo e dispone anche di comandi diretti per accedere ad applicazioni specifiche come Prime Video di Amazon.

 

Contro

Audio: Sotto questo punto di vista lascia a desiderare e allo stesso tempo non è possibile collegare casse in uscita, una vera occasione sprecata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 24 pollici

 

6. LG 24TL510V-WZ DVB-T2 con funzione Hotel 

 

Rientrando nei TV con pannello da 24 pollici, il prodotto LG qui evidenziato è il più economico della nostra lista, una soluzione ideale per chi ha un budget limitato o vuole semplicemente posizionare un televisore anche nella stanza degli ospiti, generalmente poco usata. 

La funzione Hotel, però, ne permette l’utilizzo anche nella camera dei propri figli dal momento che consente ai genitori di gestire la lista canali a cui i più piccoli potranno accedere, bloccando dei contenuti che non ritengono idonei per la loro età. Non è un televisore smart, manca quindi la capacità di connessione alla rete internet di casa, tuttavia volendo è possibile renderlo tale con l’aggiunta un TV box.

La risoluzione lascia un po’ a desiderare, dal momento che parliamo di un HD Ready, ovvero 720p. Se consideriamo che al momento lo standard si sta spostando verso il 4K, il TV appare davvero datato e l’unico fattore di redenzione in questo caso è il prezzo estremamente basso.

 

Pro

Classe energetica: L’efficienza è stata catalogata come A+, pertanto anche lasciandolo acceso per lunghi periodi di tempo non influirà in modo importante sulla bolletta energetica.

Costo: Il prezzo è tra i più bassi della nostra classifica, se volete spendere poco per un televisore secondario da usare in casa, questo LG da 24 pollici fa esattamente al caso vostro.

DVB-T2: Già pronto quindi per il passaggio al nuovo digitale terrestre, se non avete esigenza di collegarlo a internet vi fornirà comunque copertura per i canali nazionali negli anni a venire.

 

Contro

Risoluzione: Non è assolutamente adatto per vedere film, serie TV o altri contenuti multimediali in qualità soddisfacente poiché il pannello si ferma a 720p.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 49 pollici

 

7. LG 49UM7390 4K Smart TV Wi-Fi

 

Cornice estremamente sottile ed elegante per questo nuovo televisore da 49 pollici, pensato per chi vuole una vera e propria finestra sul mondo in casa, semplice e d’effetto. Si avvale di Google Assistant e Amazon Alexa, i due assistenti vocali più venduti sul mercato al fine di migliorare l’interattività, senza però dimenticare l’importanza della qualità delle immagini.

Il pannello IPS raggiunge una risoluzione Ultra HD, anche chiamata 4K, e mantiene la stessa pulizia e nitidezza da qualsiasi angolazione si guardi il televisore senza variazioni cromatiche significative. Non può mancare la tecnologia HDR, in questo caso definita Active poiché il sistema ottimizza automaticamente ogni frame.

L’unica pecca risiede nella reattività con le applicazioni, si rivela lento nell’esecuzione di app come Netflix, Prime Video e TimVision, aspetto che potrebbe infastidire gli utenti abituati a vedere contenuti in streaming, saltando da un’app all’altra per seguire tutte le proprie serie TV preferite. Il prezzo, tuttavia, è molto concorrenziale.

 

Pro

Pannello: Parliamo di un IPS con risoluzione massima pari a 4K, pertanto è possibile guardare da ogni angolazione, anche 60°, senza notare alcuna alterazione nei colori.

Assistenti vocali: Permette l’integrazione con Alexa di Amazon e Assistant di Google, migliorando quindi le capacità di utilizzo anche senza sfruttare il telecomando incluso nella confezione.

Cornice: Di colore bianco, è molto sottile ed elegante, per far sì che si integri al meglio in qualsiasi appartamento, proprio come se fosse una finestra aperta sul mondo.

 

Contro

App: Pur trattandosi di uno Smart TV, il software interno ha problemi a gestire in modo veloce ed efficiente tutte le applicazioni di streaming più popolari.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

TV LG 50 pollici

 

8. LG UM745 4K Ultra HD Smart TV

 

L’ultimo dispositivo che prendiamo in considerazione nella nostra classifica è il modello UM745, un TV da 50 pollici che si rivela ideale per le stanze più grandi del proprio appartamento. La tecnologia del display è adeguata alla visione di contenuti di ultima generazione poiché garantisce una risoluzione pari a 4K, senza dimenticare le funzionalità da Smart TV e il supporto a una gran quantità di formati audio e video, per la riproduzione di file da dispositivo esterno come un hard disk collegato tramite USB.

Per chi volesse montarlo a parete, sottolineiamo che lo standard VESA rientra nella categoria 300 x 300 mm, bisogna dunque verificare che il supporto sia compatibile. Per scoprire dove acquistare il prodotto LG, non dovete far altro che cliccare sul link sottostante e verrete riportati alla pagina del venditore, dove effettuare la transazione nella massima sicurezza e attendere che il TV venga consegnato direttamente a casa vostra.

 

Pro

UHD: La tecnologia 4K è ormai uno standard ed è supportata da distributori di contenuti come Netflix e Disney+, scegliere un prodotto come UM745 vi permetterà di vederli al meglio.

Telecomando: Semplice e intuitivo, possiede anche pulsanti dedicati per accedere alle piattaforme streaming, evitando così di dover navigare nel menu. Una comodità per chi ne installa in gran quantità.

Audio: Difficile trovare TV nella stessa fascia di prezzo che oltre a un buon display abbiano anche un impianto audio soddisfacente, un piccolo dettaglio importante a favore del prodotto LG.

 

Contro

Neri: Secondo i test effettuati si rivelando un po’ sporchi e opachi, naturalmente però non ci si può aspettare la resa che si avrebbe con un OLED.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori TV LG

 

È arrivato il momento di sostituire il televisore di casa e, come per molti altri elettrodomestici, inizia la ricerca ossessiva del prossimo dispositivo da acquistare, valutando prezzi e caratteristiche per selezionare quello più adatto alle vostre esigenze. L’analisi può davvero essere estenuante, per questo motivo abbiamo deciso di concentrarci su un produttore ormai consolidato, un brand sudcoreano produttore di tecnologia all’avanguardia.

Se non sapete come scegliere un buon TV LG, allora vi invitiamo a leggere con attenzione i nostri consigli, che vi permetteranno di capire quali sono gli elementi fondamentali da prendere in considerazione.

Dimensioni e luogo di installazione

Ciò che non va sottovalutato è il luogo in cui verrà posizionato il TV, principalmente la distanza dagli occhi di chi osserva il display. Calcolando quindi lo spazio a disposizione potrete optare per un TV di dimensioni differenti. Sarebbe per esempio inutile posizionare un 55 pollici se la distanza di visione è inferiore ai 2 metri, in questo caso sarebbe infatti preferibile un 40 o un 43 pollici.

Bisogna poi valutare anche la frequenza di utilizzo, se volete dotare una stanza poco utilizzata di un televisore d’emergenza, magari quella degli ospiti, allora è inutile spendere svariate centinaia di euro per acquistare un TV all’ultimo grido, con tecnologie all’avanguardia e risoluzione 4K, ma basterà anche qualcosa di più compatto, magari un 24 o un 28 pollici con risoluzione massima supportata di 1.920 x 1.080 pixel, ciò che in gergo viene semplicemente chiamato Full HD.

 

Risoluzione e tecnologia

Se avete optato per un TV da utilizzare per la visione di film, serie TV e altri contenuti multimediali, non potrete fare a meno di nuove tecnologie che migliorano in modo esponenziale la qualità di fruizione. Il 4K, o Ultra HD, è divenuto in questi ultimi anni molto più accessibile e si trovano oggi TV con questa risoluzione a prezzi davvero concorrenziali, pertanto è sempre consigliato spendere un po’ di più per un televisore che durerà nel tempo, almeno fino a quando non verrà soppiantato dalla tecnologia 8K, che è comunque ancora abbastanza lontana, tanto da non farvi pentire dell’acquisto.

Il 4K, però, non è l’unico elemento di cui tener conto poiché esistono anche altri sistemi che migliorano sensibilmente l’immagine, parliamo in particolare della tecnologia HDR, di cui si sente parlare sempre più spesso. Con questo acronimo si fa riferimento allo High Dynamic Range, una gamma più ampia di colori che permette di avere immagini più fedeli alla realtà, tuttavia anche in questo caso ci sono alcune magagne da non sottovalutare poiché non tutti i pannelli garantiscono il vero HDR: verificate dunque che il TV possieda un display a 10 bit, per poter gestire l’HDR10.

 

Smart si o smart no?

Le funzionalità smart in un TV sono ormai date per scontate, in modo da collegarlo alla connessione internet casalinga e avere accesso ad applicazioni di varia natura da avviare direttamente tramite telecomando senza apparecchi esterni che vanno a influenzare negativamente l’estetica del proprio salotto. 

I TV box, però, sono talvolta necessari poiché chi acquista televisori a prezzi contenuti potrebbe riscontrare l’assenza del modulo Wi-Fi. Prima dell’acquisto di un TV economico, quindi, verificate le sue capacità, per evitare di dover poi spendere più del previsto per dotarlo di un box che dia accesso a internet.

Tecnologia OLED, vale la pena?

Queste due sigle fanno riferimento ai pannelli del televisore, la prima sta per Organic Light Emitting Diode, una tecnologia che non necessita di retroilluminazione, garantendo quindi una massima purezza dei neri poiché i pixel vengono completamente spenti. Ciò non vuol dire però che siano privi di difetti, gli OLED infatti possono presentare il problema di burn-in, ovvero una ritenzione dell’immagine che è stata riprodotta troppo a lungo sullo schermo. 

Nella maggior parte dei casi non si tratta di un effetto a lungo termine, tuttavia potrebbe diventarlo e non è un problema da sottovalutare e che richiede un po’ di conoscenza per essere evitato. Sconsigliamo dunque l’acquisto di un OLED se il TV resta acceso per molto tempo o se è utilizzato per lavoro. In definitiva, è importante ricordare che non esiste il miglior TV LG in assoluto, ma solo quello più o meno adatto alle vostre esigenze.

 

 

 

Come usare il TV LG

 

Per chi volesse fare un utilizzo specifico del televisore, effettuando procedure come scaricare Rai Play su Smart TV LG, avrà bisogno di collegare innanzitutto il TV alla rete internet casalinga, avendo così accesso a tutte le eventuali funzionalità di rete. È bene sottolineare che non tutti i prodotti consentono tale procedura, ma solo quelli che riportano appunto la dicitura smart, tutti gli altri avranno bisogno di collegare un TV box, acquistabile separatamente e compatibile con la maggior parte dei televisori.

Collegare il TV a internet

Dopo aver installato il televisore nella postazione prescelta, bisognerà collegarlo alla rete casalinga se possibile. Il modo migliore è sempre tramite cavo LAN, poiché garantisce che la connessione sia sempre disponibile senza possibili riduzioni di segnale, tuttavia dal momento che non tutti hanno il router nei pressi del TV, potrete anche optare per il Wi-Fi, consci però che pareti e altri impedimenti fisici potrebbero comportare una perdita di segnale non indifferente, con una conseguente riduzione delle prestazioni, soprattutto durante lo streaming video.

Dunque, assicurandovi che il router/modem sia acceso, tramite il telecomando del TV selezionate l’icona a forma di ingranaggio, recandovi poi in Impostazioni avanzate, successivamente Rete e infine Connessione Wi-Fi per attivarla. A questo punto, se collegato tramite cavo LAN il TV si collegherà automaticamente, mentre se avete scelto di optare per la connessione wireless allora dovrete selezionare la vostra rete tra quelle in elenco. 

Con la password a portata di mano, reperibile all’interno della confezione del modem o sullo sticker al di sotto dello stesso, inseritela nell’apposito box e premete infine su Connetti. In meno di un minuto, salvo problemi di connessione temporanei o preesistenti, sarete connessi alla rete e potrete accedere ad applicazioni, browser e tutto ciò che lo Smart TV ha da offrire.

 

TV senza modulo Wi-Fi

Se avete acquistato un televisore che non gode di funzionalità Smart, sarete costretti a collegare un dispositivo esterno, come per esempio un Chromecast, un Fire Stick o qualsiasi altro TV Box che, collegato al TV tramite cavo HDMI, potrà essere a sua volta agganciato alla rete, trasmettendo i dati direttamente sul display. Per il collegamento di questi ultimi vi invitiamo a fare riferimento ai manuali di istruzioni inclusi nei dispositivi poiché i passaggi di configurazione variano sensibilmente di prodotto in prodotto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come scaricare app su smart TV LG?

Il procedimento per accedere alle applicazioni è molto semplice, premendo infatti il tasto Home sul telecomando, potrete accedere a LG Content Store. A questo punto non dovrete far altro che cercare l’applicazione che desiderate scaricare e selezionarla per iniziare il download. Quando questo sarà completato l’app verrà avviata immediatamente e sarà successivamente raggiungibile dal menù principale del vostro televisore. Ricordate che per questa operazione è necessario avere uno Smart TV connesso alla rete internet casalinga.

Come attivare HDR su TV LG?

Generalmente, la tecnologia HDR si attiva automaticamente quando il programma, streaming o altro contenuto multimediale viene avviato. Per fare un esempio pratico, se fate partire un video tramite Netflix che dispone di risoluzione 4K e HDR, questo verrà notificato dal televisore che vi presenterà un riquadro in alto a destro con la relativa dicitura, segno dell’avvenuta attivazione della modalità.

Con dispositivo esterno, invece, come per esempio una console o un lettore Blu-Ray, quando l’attivazione non è immediata vi basterà recarvi nelle impostazioni tramite telecomando, selezionare il tab Generale e poi raggiungendo la sorgente HDMI relativa dovrete attivare la voce Ultra HD Deep Color.

 

Come togliere i sottotitoli dalla TV LG?

Altra operazione decisamente semplice, tutto ciò che dovrete fare è impugnare il telecomando, accendere il TV e premere il pulsante chiamato SUB., o anche Subtitle. Sullo schermo vi apparirà in alto a destra una finestra che indica se i sottotitoli sono attivati o disattivati, con le frecce del telecomando selezionate Spento e premete Ok.

 

Come collegare il telefono alla TV LG?

I metodi di collegamento del telefono al televisore sono svariati e possono avvenire tramite vari dispositivi. Quello che prendiamo in esame è il Google Chromecast, un dongle acquistabile sui principali siti di e-commerce che deve essere agganciato al televisore in uno slot HDMI. Una volta collegato, ricordate di dargli accesso alla rete internet casalinga seguendo le istruzioni incluse nella confezione. Quando lo smartphone sarà collegato alla stessa rete del Chromecast, i dispositivi potranno interagire e potrete inviare immagini, video e altri contenuti dal telefono direttamente sul display del televisore in modo semplice e veloce.

 

Come installare IPTV su Smart TV LG?

Il fenomeno IPTV è divenuto molto popolare negli ultimi anni poiché consente di vedere programmi usufruendo di applicazioni apposite che, prima sono approdate su PC e smartphone per arrivare poi anche sui televisori Smart. C’è da sottolineare però, che non sempre si tratta di applicazioni con risvolti legali, pertanto alcuni produttori si prendono la libertà di bloccare suddette app, pertanto alcuni modelli di TV LG potrebbero vietarne l’installazione. 

Sui TV del brand che montano WebOS, per esempio, è impossibile installare Kodi, tuttavia funziona senza problemi Smart IPTV. L’app è scaricabile gratuitamente dallo store LG anche se in versione di prova, superati i 7 giorni dovrete acquistare quella completa dal costo comunque irrisorio. Avviando l’applicazione, dovrete salvare l’indirizzo Mac del dispositivo, il TV in questo caso e inserirlo sul sito di Smart IPTV. A questo punto potrete caricare la lista m3u dei canali da visualizzare e cliccare su Salva Online, scegliendo come paese di provenienza l’Italia.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI