Come formattare un PC

Ultimo aggiornamento: 14.08.22

 

Formattare è l’ultima spiaggia per chi ha problemi con il proprio PC, ma è anche un metodo per fare tabula rasa e ripartire da zero quando si hanno problemi di compatibilità con software e driver. Vediamo dunque insieme come effettuare la procedura.

 

Cosa significa formattare?

La formattazione in linguaggio informatico è un’operazione che prepara i supporti di archiviazione, come hard disk, solid state drive ma anche chiavette USB e micro SD a ricevere file e dati da immagazzinare. Questo procedimento è molto utile quando il computer, per problemi di varia natura come programmi installati che entrano in conflitto, non può essere più utilizzato in modo soddisfacente: piuttosto che cercare la radice del problema ed eliminarla molti utenti preferiscono fare tabula rasa e ripartire da zero. 

Indubbiamente la formattazione è una misura estrema che ha delle conseguenze, ovvero la perdita di tutti i dati salvati sul disco, con la necessità di installare nuovamente l’OS dal momento che vi ritroverete con un PC senza sistema operativo.

 

Formattazione o ripristino?

Il ripristino dati di fabbrica PC Windows 7 o Windows 10 riporta il computer allo stato iniziale e, similmente alla formattazione, elimina tutti i dati che sono stati accumulati dall’utente sul dispositivo. Bisogna quindi evitare di procedere se non avete messo al sicuro tutti i file più importanti che non volete assolutamente perdere, tuttavia c’è una differenza sostanziale, il ripristino vi eviterà di dover reinstallare il sistema operativo e quindi è una soluzione preferibile per gli utenti meno esperti.

Come si formatta un PC?

Chi è arrivato sulla nostra pagina vuole però sapere come formattare un PC ed è esattamente quello che vi spiegheremo nei seguenti paragrafi, con istruzioni passo passo che vi guideranno anche qualora non abbiate mai eseguito questa operazione. Chiariamo subito però che vi sono vari modi per formattare Windows 10, dovrete dunque scegliere quello più congeniale alla vostra situazione. 

Prima di eliminare tutto ciò che avete accumulato in anni sul computer, vi consigliamo di recuperare un hard disk o SSD esterno, da collegare tramite porta USB e su cui trasferire tutti i dati che non volete perdere come fotografie, video, tracce musicali, documenti lavorativi e così via. Chi ha invece un masterizzatore esterno e preferisce archiviare tutto su CD e DVD, dovrà procedere con la masterizzazione, un procedimento leggermente più lungo.

 

Formattare PC da BIOS

Dopo aver salvato tutto sarete pronti ad accedere al BIOS del vostro computer da dove far partire la formattazione. Il BIOS è una schermata accessibile solo all’accensione del PC, mentre questo si avvia dovrete premere un tasto specifico in base al brand di computer che possedete, per i modelli Acer per esempio si tratta di una combinazione dei tasti Alt e F10, per gli Asus è il semplice F9, HP e Lenovo hanno scelto il tasto F11 mentre il PC Toshiba usa F12.

Effettuando dei tentativi riuscirete sicuramente ad accedere al vostro BIOS dove troverete dettagliate istruzioni su come continuare tramite procedura guidata. Ogni brand di notebook ha la sua utility personale per la formattazione, quindi è molto difficile identificare un procedimento standard, mentre per quanto riguarda i PC desktop l’operazione è leggermente più complessa ma senz’altro standardizzata, vediamola dunque in dettaglio.

Procuratevi innanzitutto un CD/DVD del sistema operativo che verrà installato dopo la formattazione e inseritelo nel lettore del computer, a questo punto riavviate il PC e in fase di accensione premete i tasti F10, F11 o F12, a seconda del produttore della scheda madre riuscirete a entrare nel BIOS, dove tramite la tastiera, unica periferica funzionante in questo ambiente, dovrete selezionare la voce “Boot”. Al primo posto dell’ordine di boot, ovvero avvio, troverete il disco rigido, dovrete quindi cambiarlo con il lettore CD. Fatto ciò selezionate “Exit” e poi “Save changes and exit”.

Ora il computer si avvierà dal CD del sistema operativo, dal quale potrete decidere di effettuare una formattazione rapida o completa prima di installare nuovamente Windows.

 

Formattare PC da USB

Chi non possiede un CD originale del sistema operativo ma ha pagato una regolare licenza di Windows, può comunque reperire una copia legittima del proprio OS, da masterizzare su un disco in formato ISO o meglio ancora da salvare direttamente su una chiavetta USB. Sul sito Microsoft potrete accedere al programma Media Creation Tool, da scaricare gratuitamente se possedete una licenza legittima di Windows 10 o precedenti, selezionate dunque attentamente la versione del vostro sistema operativo e l’architettura che può essere a 32 o 64 bit.

Ora bisogna preparare la chiavetta USB che conterrà l’OS, possibilmente con uno spazio di archiviazione che va da 4 a 8 GB. Inseritela in una porta USB e formattatela, assicurandovi che non vi siano altri file archiviati. Per la procedura basterà cliccare con il tasto destro del mouse sul drive relativo e selezionare la voce “Formatta” e poi alla richiesta del formato spuntare la voce “FAT32”.

L’operazione richiederà pochi secondi e sarete pronti ad aprire il software Media Creation Tool di Windows scaricato precedentemente. Avrete anche in questo caso due opzioni: unità flash USB oppure file ISO.

Selezionate la prima opzione e il programma vi fornirà l’elenco delle chiavette USB collegate, scegliete quella appena formattata e continuate cliccando su “Avanti”. Dovrete attendere il completamente dell’operazione e al termine vi apparirà la scritta “L’unità flash USB è pronta”, ora non resta che riavviare il PC ed entrare ancora una volta nel BIOS.

Come abbiamo già sottolineato, per accedere al BIOS potrebbe essere necessario premere tasti differenti in base al brand di computer che possedete, i tasti più utilizzati sono però F10, F11 e F12. Quando avrete accesso al BIOS dovrete selezionare con i tasti la voce “Boot” e nella pagina successiva indicare come primo dispositivo di avvio l’unità USB in cui è inserita la chiavetta. Selezionate “Save and exit” e il computer, leggendo i file sulla pennetta USB avvierà il tool di installazione del sistema operativo, dal quale proseguire con una formattazione rapida o completa del PC.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI