Quali modi si possono usare per accendere una TV senza il telecomando?

Ultimo aggiornamento: 15.11.19

 

Avete rotto il telecomando e non sapete come accendere la TV? Qui troverete suggerimenti utili per non dover cambiare televisore.

 

Il telecomando è uno degli accessori tra i più sfortunati: quante volte vi sarà caduto per terra, perché ci avete fatto poca attenzione? Capitomboli e voli spaziali: alla fine ha tirato le cuoia, lasciandovi con una bella gatta da pelare. E adesso, come accendete il televisore?

Se siete disposti a spendere un po’ di denaro, a patto di avere un televisore recente, potrete acquistarne uno nuovo. Ma come fare se invece il vostro è un prodotto datato? Niente paura: abbiamo qualche trucco in serbo per voi.

 

Il telecomando universale

Se siete abituati alla vecchia maniera e non volete niente di così tecnologico da perderci la testa, la soluzione è molto semplice e solo una: avete bisogno di un telecomando universale. Di cosa si tratta? Di un accessorio che usa gli infrarossi per comandare il vostro televisore. Solitamente funziona bene anche con i modelli più datati, perché è programmabile in base a una serie di sequenze e codici.

Questi apparecchi non hanno un costo eccessivo: partono da 10 euro e possono superare anche i 50, ma molto dipende da quello che desiderate ottenere. Anche se il funzionamento è più o meno sempre il solito, all’interno della confezione è incluso un manuale, che vi aiuterà a programmarlo in breve tempo.

La procedura da seguire è questa: si devono digitare dei tasti in sequenza (indicata appunto nelle istruzioni) per fare in modo che il telecomando individui il televisore, per poi digitare il codice che corrisponde al marchio o anche al modello da voi posseduto. Se state cercando un prodotto avanzato, potrete optare per quello che si collega al computer e che è in grado di scaricare il database dei vari modelli in commercio, per essere personalizzato.

Ricapitolando, con una spesa davvero piccola potrete avere un telecomando nuovo di zecca, per il quale, ci auguriamo, farete maggiore attenzione!

 

 

Le app

Chi ha maggiore dimestichezza con la tecnologia sa bene che non è necessario acquistare un nuovo telecomando: basta una delle tante applicazioni a disposizione per trasformare lo smartphone o il tablet in un controller per il vostro televisore. Ci sono due diverse tipologie di app: alcune usano gli infrarossi per gestire i programmi, altre si servono della connessione di casa, a patto però che il televisore e lo smartphone o il tablet siano collegati alla stessa rete.

Se volete sfruttare il primo metodo e quindi gli infrarossi, dobbiamo subito dirvi che dovrete essere in possesso di un device con Android: Apple infatti non ha dotato i suoi prodotti di connettività IR.

Andando a dare un’occhiata, troverete molte applicazioni disponibili sul Google Play Store: se ne volete una semplice da configurare e anche versatile, magari da usare anche con lettori DVD o condizionatori, vi suggeriamo Mi Remote Control.

Il comportamento è simile a quello di un telecomando universale: avviate l’app sul dispositivo scelto, cliccate su Aggiungi telecomando, poi su TV e selezionate il nome del produttore del vostro televisore. Cliccate poi sul pulsante Attivo o Spento, a seconda se il vostro televisore è appunto acceso o spento e indirizzate il device verso di lui, seguendo le indicazioni per programmarlo.

Terminata la configurazione, potrete anche aggiungere sulla schermata di Android un collegamento, in modo da non dover cercare ogni volta l’applicazione.

Ogni volta che vorrete utilizzarlo basterà avviare l’applicazione, indirizzare il dispositivo verso il televisore e usare i tasti che compariranno sullo schermo e che riproducono la tastiera di un comune telecomando.

Ma come fare se non si è in possesso di un device con gli infrarossi? Come detto in precedenza, se il televisore è connesso al Wi-Fi potrete usare un’app che sfrutta questa tecnologia. Ribadiamo che è necessario che sia il televisore, sia lo smartphone o il tablet devono essere connessi alla stessa rete e che il televisore deve essere acceso.

Molti produttori mettono a disposizione degli utenti le proprie app che fungono da telecomando e che rendono più semplice gestire il televisore, evitando incompatibilità che corrispondono a perdite di tempo.

Se, però, il produttore non fornisce questo servizio, potrete scaricare un’app universale per Android e iOS come SURE, che è molto semplice da utilizzare. Oltre a questa, ce ne sono di diverse che possono risultare utili al vostro scopo.

Per esempio, Peel Smart Remote, che permette di utilizzare sia la connessione Wi-Fi, sia gli infrarossi per controllare non solo il televisore ma anche altri accessori: visto che è gratuita, potrete approfittarne!

Anche AnyMote è gratis e permette anche di combinare diversi telecomandi insieme, con il vantaggio di avere un solo device per controllare vari televisori di diverse marche. IR Universal TV Remote è un’app che sfrutta solo gli infrarossi ed è disponibile per Android.

 

 

I tasti del televisore

Se avete bisogno di tempo per decidere quale soluzione adottare, nel frattempo potrete usare i tasti che si trovano sul televisore, anche se dovrete alzarvi ogni volta che intendete cambiare canale o alzare e abbassare l’audio. A volte si trovano nella parte superiore, altre in quella inferiore o ai lati: in molti casi, proprio come succedeva una volta, sono collocati all’interno di uno sportellino che li nasconde alla vista.

Solitamente sono presenti quelli di accensione e spegnimento (ON/OFF), quelli per cambiare canale (P+ e P-), quelli per il controllo del volume (V+ e V-) e, raramente, quelli MENU. Naturalmente, se siete in possesso di una Smart TV sarà impossibile controllare le funzioni aggiuntive in assenza di un telecomando con tasti dedicati, per cui questa dovrà essere una soluzione momentanea. Inoltre non potrete regolare i colori o mettere il muto quando necessario, oltre alla già citata grande scomodità di utilizzare un metodo del genere.

Tuttavia, si tratta di un metodo valido d’emergenza, fatto per aiutarvi nel caso in cui rompiate il telecomando proprio quando stanno trasmettendo il vostro programma preferito.

Se volete prevenire guai del genere, a parte fare maggiore attenzione, vi consigliamo anche di acquistare un guscio salvavita per il vostro telecomando, in modo che non vada in mille pezzi se cade a terra.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...