Come cambiare la password al modem di Tim, Vodafone e Fastweb

Ultimo aggiornamento: 17.01.22

 

Non sapete come cambiare la password del modem? Con questi utili consigli potrete farlo senza troppi problemi. 

 

Le connessioni wifi sono protette da una password. Trovare la password del wifi è semplicissimo: non dovrete fare altro che controllare l’etichetta sotto il modem. Per potersi connettere è necessario inserire la password almeno una volta, sebbene può essere una buona idea segnarla o fare una foto con il proprio smartphone. In questo modo potrete darla ai vostri ospiti. 

Se vivete in un palazzo, anche gli altri condomini potranno vedere la vostra connessione tra quelle disponibili per i vari dispositivi. Per questo potreste voler rendere la password del WiFi più sicura, in modo da evitare connessioni furtive. Le password preimpostate dei modem dei vari provider come Tim, Vodafone e Fastweb possono essere decriptate grazie ad alcuni programmi di hacking, per questo molti preferiscono inserire una password personalizzata. Questo permette di avere una maggiore sicurezza, sia per le connessioni domestiche, sia per quelle usate in ambito lavorativo. 

 

Accesso al router tramite IP

Per cambiare la password del vostro modem Tim o di altri provider dovrete necessariamente accedere alle impostazioni del dispositivo. Queste si trovano su un indirizzo IP segnato sulla stessa etichetta dove trovate la password, sul retro del router. Troverete una sequenza di numeri, ad esempio 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 da inserire nella barra degli indirizzi del vostro browser (in questo modo: http//192.168.1.1 (non www.192.168.1.1).  Se non la trovate è probabile che questa sia segnata sulla scatola del modem o magari sul manuale. 

L’indirizzo IP non è reperibile in alcun modo? Nessun problema, si può ricavare facilmente sia su Windows sia su Mac.

Su Windows non dovrete fare altro che inserire ‘cmd’ nel campo di ricerca e in seguito premere. Su questa finestra con sfondo nero digitate ipconfig e premete invio. Potrete individuare il vostro IP sulla voce Gateway predefinito. 

Per Mac entrate nelle ‘preferenze di sistema’ dalla cartella Applicazioni e selezionate la voce ‘Network’. Individuate la vostra connessione e premete sul pulsante ‘Avanzate’. Qui troverete la scheda TCP/IP dove sarà possibile vedere il vostro IP.

 

Come cambiare la password del WiFi

Una volta digitato il vostro IP nella barra degli indirizzi del browser arriverete alla pagina delle impostazioni del Router dalla quale potrete cambiare password. Qui vi verrà chiesto di inserire il nome utente e password, ma non dovrete cercarle, in quanto basterà digitare Admin sia nel campo Utente sia in quello password. Nel caso non funzioni, provate a inserire password nel campo password. 

Eseguito l’accesso, troverete tantissime opzioni per impostare il vostro modem o router. Quella che vi interessa per cambiare la password del WiFi si trova nella sezione relativa alla configurazione della rete wireless. Ogni modem può avere un layout delle impostazioni diverso, ma in generale va individuato il campo WEP o WPA dove potrete inserire la vostra nuova password. In generale è consigliabile impostare la password selezionando il campo WPA2-AES o WPA-PSK in quanto più sicuri. Prima di digitare la password, decidete cosa inserire e magari segnatela su un blocco note. Una buona password deve essere composta da almeno 20 caratteri, usando lettere maiuscole, minuscole, simboli e numeri. Dopo che la password è stata inserita con successo, dovrete salvare le modifiche cliccando su ‘Salva’. Il modem effettuerà il riavvio e una volta completato, potrete collegarvi al WiFi, inserendo la vostra nuova password. 

Cambiare i dati di accesso

Come abbiamo visto nel paragrafo precedente, per accedere alle impostazioni del router basta inserire nome utente e password preimpostate. Per una maggiore sicurezza le potrete cambiare, andando nella sezione ‘Manutenzione’, ‘Amministrazione’ o nominata in altro modo a seconda del router che state usando. In questa sezione potrete trovare le impostazioni per il nome utente e la password di accesso. Si tratta di un’operazione molto semplice, più del cambio della password Facebook

 

Come potenziare il segnale WiFi

Se notate il WiFi del vostro appartamento o ufficio vi dà qualche problema a livello di velocità e connessione, allora probabilmente il segnale non sarà abbastanza potente per coprire tutto l’ambiente. Solitamente, il segnale WiFi è più forte nella zona dove avete posizionato il vostro router e si può estendere fino ad un tot di metri. In un appartamento o un ufficio di piccole dimensioni, basterà un singolo router per permettere a tutti i dispositivi WiFi di connettersi alla rete con un buon segnale. 

Le cose sono ben diverse però in ambienti molto grandi, dove il singolo router non ha abbastanza potenza per raggiungere tutte le stanze. Muri, soffitti, mobili e altri oggetti possono inoltre interferire con il segnale, causando un rallentamento della connessione. Per risolvere questo problema potete comprare un buon amplificatore Wi-Fi

Questo pratico dispositivo solitamente dotato di antenne, permette di estendere il segnale Wi-Fi anche in altri ambienti della casa, semplicemente collegandolo ad una presa della corrente. Il ripetitore sarà in grado di ricevere il segnale Wi-Fi e amplificarlo, in modo da potenziare la connessione. Si tratta di un sistema utile, se non indispensabile per uffici o appartamenti molto grandi che magari si estendono su più piani. 

Gli amplificatori WiFi sono molto semplici da configurare anche se non avete molta dimestichezza nel campo informatico. Alcuni modelli dispongono anche di collegamento LAN che torna utile se preferite usare connessioni cablate, magari per la vostra console di gioco o il televisore. Il prezzo di questi dispositivi può variare in base alle loro specifiche, ma in generale si tratta di prodotti abbastanza economici. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI