Il miglior televisore

 

Televisori – Opinioni, analisi e guida all’acquisto 2019

 

Quando ci si ritrova a dover sostituire un TV sorge sempre la fatidica domanda: quale televisore comprare? Per aiutarvi a rispondere a tale quesito abbiamo deciso di scrivere il seguente articolo dove troverete una selezione di prodotti che hanno maggiormente soddisfatto i consumatori. Analizzando la nostra tabella comparativa noterete subito che al primo e al secondo posto vi sono rispettivamente LG 32LJ500V, un TV dal costo contenuto che non scontenta dal punto di vista hardware con un display dalla risoluzione Full HD e Samsung MU6470, leggermente più costoso ma con un display da 49 pollici per essere utilizzato in ambienti più ampi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sui migliori televisori

 

Scegliere un televisore non è mai un compito semplice, tanto per chi cerca un 40 pollici che possa essere usato in salotto quanto per coloro che invece vorrebbero un display modesto per una stanza più piccola.

La differenza, infatti, la fanno le caratteristiche tecniche e sono quelle che necessitano di uno studio più attento, soprattutto con l’avvento di nuove tecnologie che migliorano esponenzialmente l’esperienza multimediale.

Analizziamo dunque insieme i prodotti che hanno convinto maggiormente l’utenza.

 

Prodotti raccomandati

 

Televisore 32 pollici

 

LG 32LJ500V

 

Tra i prodotti venduti online il più soddisfacente secondo quanto riferiscono gli utenti è quello proposto da LG, con un display LED da 32 pollici. La risoluzione massima raggiungibile è il Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel, lo standard attuale per la maggior parte dei canali televisivi. Se non siete particolarmente interessati alla risoluzione 4K e preferite spendere quanto meno possibile, potrebbe rivelarsi un’ottima scelta.

Nella parte posteriore troviamo due porte HDMI per poter collegare dispositivi come PC, console da gioco e smart TV box.

L’unico elemento che non convince appieno è l’audio, considerato scarso a causa degli altoparlanti eccessivamente piccoli. Si tratta di un problema risolvibile qualora abbiate un impianto audio più potente a cui collegare l’apparecchio.

Il rapporto qualità/prezzo del televisore LG è più che ottimo e si rivela ideale per tutti i consumatori che sono alla ricerca di un prodotto a basso costo da posizionare magari in una camera da letto.

 

Pro

Basso costo: Il televisore di LG ha un prezzo contenuto, rivelandosi una scelta soddisfacente qualora dobbiate usarlo come TV secondario.

HDMI: La presenza di due porte di questo tipo consente di collegare altrettanti dispositivi diversi, come console da gioco o persino un PC.

Full HD: La risoluzione adatta per tutti coloro che non vogliono ancora effettuare il passaggio ai 4K data ancora la scarsità di contenuti.

 

Contro

Audio: Le casse integrate non sono particolarmente potenti né efficienti, restituendo una qualità appena soddisfacente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore Samsung

 

Samsung MU6470

 

Al secondo posto troviamo invece un prodotto Samsung, in particolare uno Smart TV di fascia medio-alta con un display da 49 pollici, appositamente pensato per essere posizionato in un ampio salotto. Come da tradizione dell’azienda sudcoreana troviamo tecnologie proprietarie come il Supreme UHD Dimming, che suddivide lo schermo in 1152 blocchi per regolare automaticamente colore e nitidezza, restituendo un’immagine chiara e naturale.

È presente anche lo High Dynamic Range, spesso abbreviato in HDR, che rende i neri profondi e i bianchi più brillanti.

Molto apprezzata è la compatibilità con smartphone tramite il sistema Smart View, che permette di inviare su schermo tutti i contenuti visualizzati sul dispositivo mobile.

A deludere è invece il comparto audio, uno dei punti deboli degli apparecchi Samsung. Le casse integrate non sono infatti all’altezza e restituiscono sonorità basse e poco coinvolgenti.

Se siete alla ricerca di un televisore da salotto, con uno schermo imponente e dall’elevata risoluzione, MU6470 di Samsung potrebbe fare al caso vostro. L’unico consiglio è quello di adottare un impianto audio che possa valorizzare maggiormente le immagini.

 

Pro

Supreme UHD Dimming: Si tratta di una tecnologia adottata da Samsung che suddivide lo schermo in 1152 blocchi in modo da regolare al meglio luminosità e contrasto delle immagini.

Smart View: Con questo sistema potrete inviare tutti i contenuti che state visualizzando su smartphone direttamente sullo schermo del televisore.

HDR: Non poteva mancare lo High Dynamic Range, una tecnologia applicata agli schermi per migliorare la resa dei bianchi e dei neri.

 

Contro

Audio: Le casse non sono all’altezza del resto del televisore e gli utenti lamentano un audio eccessivamente basso e poco corposo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore 40 pollici

 

Samsung UE40MU6470U

 

Iniziamo con un televisore 40 pollici venduto dalla nota azienda sudcoreana Samsung. Il prodotto in questione ha un costo che rientra nella media, adatto quindi anche a utenti che non vogliono spendere cifre eccessive per godere della nuova risoluzione che lentamente si sta imponendo come nuovo standard, ovvero Ultra HD, chiamata anche 4K.

Sebbene i programmi trasmessi in questa risoluzione siano ancora limitati, applicazioni che effettuano streaming di contenuti multimediali come Netflix e Amazon Prime Video se ne avvalgono. Se avete sottoscritto uno di questi abbonamenti, dunque, il TV Samsung potrebbe essere una buona scelta. Non mancano tecnologie di rilievo come il Supreme UHD Dimming, una suddivisione automatica dello schermo con correzione e bilanciamento del contrasto in tempo reale per visualizzare al meglio i contenuti.

Unico dettaglio che non convince del tutto è l’audio, le casse integrate non restituiscono un suono pieno e corposo, costringendo i puristi a dotarsi di un impianto Hi-Fi di qualità.

 

Pro

Software: Dal punto di vista tecnologico Samsung riesce a convincere i consumatori, tramite HDR e Supreme UHD Dimming che migliorano la qualità delle immagini, con colori profondi e realistici.

Smart: Disporre di un televisore in grado di collegarsi autonomamente alla rete Wi-Fi casalinga e scaricare applicazioni per lo streaming di contenuti multimediali è una comodità che vale la pena considerare.

4K: La nuova risoluzione sostituirà in pochi anni i vecchi standard, investire in un televisore che sia dotato del supporto all’Ultra HD non è dunque una cattiva idea.

 

Contro

Suono: Il comparto audio del TV lascia leggermente a desiderare a causa delle casse integrate poco performanti, un difetto che affligge anche i televisori di fascia medio-alta del brand Samsung.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore 55 pollici

 

Samsung UE55MU7000

 

Gli utenti che preferiscono televisori con schermo imponente dovrebbero senz’altro prendere in considerazione il seguente prodotto di Samsung: un 55 pollici con display LED che supporta la risoluzione Ultra HD, comunemente chiamata anche 4K.

Il design sottile e con cornice poco invadente permette di godere delle immagini come se si stesse guardando attraverso una finestra. Inoltre, grazie allo High Dynamic Range Extreme si hanno colori definiti e vibranti mentre il Motion Rate aggiunge frame per una maggiore fluidità delle scene concitate.

Dal punto di vista Smart il TV si comporta in modo eccellente con menu veloci e scorrevoli oltre al supporto ai programmi di contenuti multimediali più popolari come Sky, Netflix, Prime Video e persino Spotify.

L’unico limite sembra essere il costo dal momento che parliamo di un prodotto di fascia alta che potrebbe non essere adatto a chi ha un budget limitato.

Chi è alla ricerca del miglior televisore sul mercato e non vuole badare a spese, potrebbe valutare l’acquisto del prodotto Samsung senza alcun tipo di ripensamento. La qualità è infatti estremamente elevata.

 

Pro

Compatibilità: Dal punto di vista del supporto alle applicazioni troviamo una piena compatibilità con Sky, Netflix, Prime Video e anche servizi musicali come Spotify.

Motion Rate: Si tratta di una tecnologia che aumenta il numero di frames per migliorare la fluidità delle scene più movimentate.

Ultra HD: Se siete alla ricerca di un TV in grado di supportare la nuova risoluzione 4K che presto o tardi sostituirà il Full HD, potrebbe essere il prodotto adatto a voi.

 

Contro

Prezzo: Dal momento che ci troviamo di fronte a un televisore di fascia alta, il costo è tra i più elevati della nostra lista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore 4k

 

LG 28MT49S

 

A seguire troviamo un ulteriore televisore LG, leggermente più piccolo rispetto alle altre proposte, parliamo infatti di un 28 pollici con tecnologia HD Ready, ovvero 1.336 x 768 pixel. Non si rivela il prodotto più adatto dunque a collegare console da gioco di nuova generazione che hanno un output Full HD e, in alcuni casi persino 4K, ma dovrebbe essere considerato un televisore secondario da posizionare in una stanza da letto.

Nonostante ciò si tratta di uno Smart TV, con modulo wireless per essere agganciato alla rete Wi-Fi casalinga e poter eseguire applicazioni che offrono contenuti multimediali on demand come Netflix e Prime Video. Qualora il router sia eccessivamente distante dal TV, alcuni acquirenti consigliano di optare per una connessione cablata tramite LAN.

28MT49S di LG è un televisore che riesce a dare qualche soddisfazione anche se non è il prodotto più tecnologicamente avanzato della nostra lista. Da considerare solo se avete già un TV più all’avanguardia o volete spendere davvero poco.

 

Pro

Compatibilità: Il prodotto è compatibile con le applicazioni di streaming video più popolari tra cui Netflix e Prime Video.

Costo: Il prezzo contenuto è uno dei vantaggi che potrebbero convincere i consumatori a optare per il TV LG nonostante il deficit qualitativo dato dalla risoluzione HD Ready.

Dimensioni: Trattandosi di un 28 pollici si rivela compatto e adatto a essere installato in stanze da letto piccole, come per esempio quella dei propri figli.

 

Contro

HD Ready: La risoluzione non va oltre i 1.336 x 768 pixel, posizionandosi al di sotto dello standard odierno, ovvero 1.920 x 1.080.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore 50 pollici

 

Samsung UE50NU7400UXZT

 

A seguire troviamo un altro prodotto Samsung, questa volta si tratta di un televisore 50 pollici, più grande quindi e adatto anche a stanze molto ampie per godersi un film o una serie TV con tutta la famiglia.

La risoluzione massima supportata è pari a 3.840 x 2.160 pixel, più conosciuta con il termine Ultra HD o 4K, per la visualizzazione di contenuti di ultima generazione. Non potevano mancare su un dispositivo del genere anche la tecnologia HDR, o High Dynamic Range, per una palette di colori ampia e ricca di sfumature, e la funzione UHD Dimming, che suddivide lo schermo in sezioni per ottimizzare i livelli di nero e bianco.

Il pannello è un EDGE LED a 10 bit, offre dunque un ottimo contrasto di circa 5.600:1, con una visione al buio piacevole secondo quanto riferiscono i consumatori. Meno soddisfacente è l’angolo di visione, bastano infatti pochi gradi per vedere delle significative variazioni nella qualità dell’immagine.

È molto importante dunque posizionarsi frontalmente rispetto allo schermo a una distanza minima di 2,5 metri.

 

Pro

Ultra HD: La risoluzione 4K è divenuta accessibile con un calo notevole dei prezzi dei TV. Se avete una console da gioco di ultima generazione o amate guardare film su uno schermo ampio, il prodotto Samsung potrebbe fare al caso vostro.

Controlli: Oltre al classico telecomando, la TV può essere controllata anche da smartphone, molto comodo per chi vuole risparmiare sull’acquisto delle batterie.

HDR10: Non tutti i TV con HDR sono uguali, molto importante è la presenza di un pannello 10 bit, come quello del modello in questione, che possa quindi sfruttare l’intera palette.

 

Contro

Visuale: Il pannello, sebbene sia ampio e qualitativamente soddisfacente, soffre di un difetto comune ai LED, ovvero la necessità di posizionarsi frontalmente senza alcuna inclinazione, pena la perdita dei benefici apportati da sistemi come HDR e UHD Dimming.

Acquista su Amazon.it (€479)

 

 

Televisore Philips

 

Philips 55POS9002

 

L’ultima offerta presente in classifica è un TV proposto da Philips, con uno schermo da 55 pollici con tecnologia OLED, acronimo che sta per Organic Light Emitting Diodes, che a differenza dei più comuni LED offrono una migliore tridimensionalità delle immagini e hanno un consumo inferiore.

Tale dettaglio, unito alla risoluzione Ultra HD, rende questo televisore particolarmente adatto per un utilizzo gaming collegandolo alle console di nuova generazione.

L’ambito Smart è gestito dal sistema operativo Android, il migliore per quanto riguarda la compatibilità con le applicazioni di streaming video più popolari.

Il costo, alla luce di tali caratteristiche è chiaramente elevato e potrebbe rivelarsi un prodotto di nicchia, rivolto unicamente agli utenti che vogliono la massima qualità da un televisore.

Qualora i display LED non vi soddisfino particolarmente, potrebbe essere venuto il momento di passare alla tecnologia OLED, meno diffusa ma decisamente più performante. Per scoprire dove acquistare il prodotto Philips che la utilizza non dovrete far altro che cliccare sul link sottostante.

 

Pro

Design: La cornice ultra sottile del televisore permette di godere al meglio delle immagini, quasi fosse una finestra.

Android: Le funzionalità smart del televisore sono gestite dal sistema operativo di Google, offrendo quindi una compatibilità delle applicazioni particolarmente elevata.

OLED: La tecnologia utilizzata dal display è la Organic Light Emitting Diodes, abbreviata in OLED, che offre oltre a una qualità migliore anche un considerevole risparmio energetico.

 

Contro

Costo: Anche in questo caso parliamo di un televisore particolarmente costoso, adatto solo agli utenti che sono alla ricerca della migliore qualità disponibile sul mercato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore 24 pollici

 

Philips 4000

 

Chi cerca un televisore 24 pollici da posizionare magari in una stanza secondaria potrebbe prendere in considerazione l’offerta di Philips, un TV dal design sottile ed elegante con una cornice bianca che ben si intona con arredamenti di tipo moderno. Va subito sottolineato che non è dotato di tecnologia smart, non potrete quindi connettervi a internet o usare delle applicazioni a meno che non acquistiate separatamente un TV box che si agganci alla rete Wi-Fi casalinga.

La risoluzione massima raggiungibile dal pannello LED è 1.920 x 1.080 pixel, il classico Full HD per una visione ottimale della maggior parte dei programmi televisivi odierni.

Sul retro troverete una porta USB, ottima per collegare dispositivi per archiviazione esterna come HDD e chiavette, due porte HDMI per lettori DVD, Blu-Ray e console da gioco oltre che una presa SCART per chi avesse ancora qualche vecchio apparecchio come per esempio un videoregistratore.

 

Pro

Design: Tra i pregi più apprezzati dagli utenti vi è la decisione di optare per una cornice bianca che in un ambiente moderno risulta quasi invisibile.

Collegamenti: Sebbene sia un TV di piccole dimensioni ha slot USB, HDMI e persino SCART, per poter collegare tutti i vostri dispositivi moderni senza dover rinunciare a quelli più vecchi.

Full HD: La risoluzione standard, 1.920 x 1.080 pixel, è garantita dall’ottimo pannello, per una visione dei contenuti ottimale.

 

Contro

Smart: Non è un dispositivo dotato di protocollo wireless e nemmeno di ingresso Ethernet. È impossibile dunque collegarlo alla rete casalinga a meno che non utilizziate un TV box da acquistare separatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Televisore Akai

 

Akai AKTV5534

 

L’ultimo prodotto in lista è un televisore Akai con un pannello da ben 55 pollici. I consumatori che stanno prendendo in considerazione l’acquisto di un TV da salotto di cui possa godere tutta la famiglia durante le serate da passare insieme davanti a un buon film, potrebbero apprezzarlo anche grazie al suo costo competitivo.

La qualità delle immagini è garantita dal display che supporta la risoluzione Ultra HD, una vera e propria manna per chi possiede un account sui principali servizi di streaming online come per esempio Netflix e Amazon Prime Video, potendo quindi godere di film e serie TV nel migliore modo possibile. Prima di procedere all’acquisto, tuttavia, va considerata l’assenza di un’uscita ottica, necessaria per potenziare il comparto audio con l’installazione di una soundbar. Assenza che gli utenti più precisi hanno segnalato prontamente.

Dal punto di vista software si rivela scattante anche se l’upscaling non è dei migliori, con una qualità mediocre delle immagini in bassa definizione.

 

Pro

Costo: Il prezzo, considerata la grandezza del pannello, è molto conveniente, soprattutto per chi non è alla ricerca di tecnologia all’ultimo grido ma si accontenta della risoluzione Ultra HD.

Smart: Potrete collegare il TV alla rete internet molto facilmente e potrete godere delle applicazioni più popolari per la visione di contenuti multimediali.

Ultra HD: Il 4K è una risoluzione che ben presto sostituirà il Full HD, optare per il TV Akai vi permetterà di essere pronti al passaggio senza dover effettuare alcun upgrade futuro.

 

Contro

Soundbar: L’unico vero difetto che alcuni acquirenti hanno segnalato è l’assenza di un’uscita ottica necessaria a potenziare il comparto audio con una soundbar esterna.

Acquista su Amazon.it (€525,65)

 

 

 

Porta televisore

 

1home FIG-3

 

Il porta televisore potrebbe essere un comodo accessorio da acquistare insieme al nuovo TV che avete intenzione di installare in casa, soprattutto se non volete occupare mensole o mobili.

Il design essenziale del prodotto di 1home potrebbe fare al caso vostro se avete poco spazio poiché, oltre a permettere il montaggio di un TV con display tra 27 e 55 pollici, disporrete anche di appoggi orizzontali in vetro temprato (tre dal carico pari a 10, 10 e 60 kg) dove posizionare console e lettori, direttamente nelle vicinanze dello schermo.

La staffa che tiene insieme il supporto ha un circuito integrato per nascondere i cavi, tenendo sempre tutto in ordine.

Acquista su Amazon.it (€73,99)

 

 

 

Come scegliere i migliori televisori

 

Per poter scegliere un televisore adatto alle vostre esigenze bisogna prendere in considerazione diversi fattori. Se non sapete quali, vi invitiamo a leggere con attenzione la nostra guida. Oggigiorno, infatti, non basta effettuare una suddivisione tra TV piccoli e grandi in base ai pollici ma, con l’evolversi delle tecnologie, è possibile individuare una gran quantità di caratteristiche fondamentali.

 

 

Risoluzione

Con questo termine, ben conosciuto in ambito PC, ci si riferisce alla qualità delle immagini, o più specificamente al numero dei pixel a schermo. Sul mercato oggigiorno potete trovare tre tipi di prodotti che supportano tre risoluzioni diverse: HD Ready, Full HD e Ultra HD. La prima è pari a 1.280 x 768 pixel, la più vecchia e quindi utilizzata solo da televisori di piccole dimensioni.

Il Full HD è ancora lo standard odierno, parliamo di 1.920 x 1.080 pixel, ideale per chi vuole spendere poco e non ha ancora esigenza di passare al 4K. Infine Ultra HD è la risoluzione 3.840 x 2.160 pixel, supportata solo dai TV più moderni e perfetta per chi vuole una pulizia delle immagini elevata per la migliore visione di contenuti multimediali e videogiochi.

 

Smart

Come per smartphone e tablet, anche i televisori possono oramai agganciarsi alla rete Wi-Fi casalinga per garantirvi l’accesso a internet. Il vantaggio, per chi acquista un televisore smart, non è solo quello di poter utilizzare un browser per navigare mentre si è seduti sul divano, ma anche la possibilità di accedere a un catalogo di applicazioni.

Tra le più apprezzate troviamo quelle che offrono contenuti multimediali in streaming, previo abbonamento, come Netflix, Amazon Prime Video, Tim Vision e Infinity. Non dovrete più necessariamente sfruttare un PC o i dispositivi portatili per vedere i vostri film e serie TV preferiti ma vi basterà accedere al vostro account dal televisore.

Attenzione però durante l’acquisto del televisore, è molto importante leggere anche i commenti degli acquirenti per scoprire eventuali problemi di compatibilità con tali applicazioni al fine di effettuare un acquisto consapevole.

 

Dimensioni

La grandezza di un TV si misura solitamente in pollici. Se siete alla ricerca di un prodotto da posizionare in una stanza secondaria dalle dimensioni contenute, la scelta ideale potrebbe essere un televisore non più grande di 27 pollici.

Per un salotto ampio, invece, tutti i televisori oltre 40 pollici possono regalare grandi soddisfazioni. Tenete presente, però, anche la distanza tra osservatore e schermo. Per un 55 pollici, per esempio, dovrete trovarvi ad almeno 2,3 metri mentre la distanza ideale da un TV 22 pollici oscilla tra 0,9 e 1,1 metri.

 

Tecnologie

Analizzando il software del prodotto si possono scoprire elementi importanti come la presenza di tecnologie aggiuntive che migliorano automaticamente la qualità delle immagini come per esempio lo High Dynamic Range, spesso abbreviato in HDR.

Si tratta di un sistema in uso da tempo nella fotografia e serve ad avere immagini quanto più fedeli a ciò che l’occhio umano riesce a percepire grazie a una vasta palette di colori. Per godere di un’esperienza completa ricordate di scegliere un TV che oltre a usufruirne abbia anche un pannello a 10 bit, componente hardware essenziale.

 

 

Porte e slot

Sul retro del TV sono da sempre presenti slot per collegare svariati dispositivi. Se un tempo erano le prese SCART per i videoregistratori, oggigiorno è molto più probabile trovare porte USB e HDMI. Le prime dovrebbero essere almeno due, consentendovi così di collegare due diversi apparecchi simultaneamente come una chiavetta USB, una tastiera wireless o persino un hard disk esterno per la visione diretta di contenuti multimediali.

Molto più importanti però sono le porte HDMI, che garantiscono l’invio di segnali video e audio allo schermo. Tramite queste ultime potrete agganciare console da gioco, smart TV box, lettori DVD e Blu-Ray.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire lo schermo del televisore?

La sporcizia e la polvere si accumulano facilmente sui display dei vostri TV, pertanto è bene, almeno una volta a settimana, procedere a una pulizia per non rovinare l’esperienza di visione. Qualora vi troviate a far fronte semplicemente ad accumuli di polvere, potrete usufruire di un panno in microfibra, molto semplici da reperire e dal costo irrisorio. Per le macchie, invece, potreste optare per delle soluzioni in commercio create appositamente oppure servirvi di un metodo casalingo, mescolando pochissime gocce di aceto a mezzo bicchiere d’acqua. Con attenzione bagnate leggermente il panno in microfibra affinché sia appena umido e rimuovete le macchie più resistenti.

 

Come pulire il televisore?

Se avete effettuato la pulizia dello schermo ma non sapete come rimuovere la polvere dal resto del televisore senza danneggiare circuiti e porte, non disperate poiché la soluzione è estremamente semplice. Il vostro migliore amico è ancora una volta il panno in microfibra, in grado di afferrare le particelle senza creare graffi o abrasioni sulle plastiche, anche quelle più delicate.

 

Perché il mio televisore si spegne da solo?

I motivi per cui il TV si spegne da solo potrebbero essere molteplici, alcuni di facile risoluzione e altri che richiedono l’intervento specializzato dell’assistenza o di un riparatore. Prima di spendere denaro, però, assicuratevi che non sia a causa dello spegnimento automatico con timer impostato magari distrattamente o per errore dai vostri figli. Andando quindi nel menu del TV selezionate la voce “Spegnimento automatico” e disattivatelo.

Se il problema si ripresenta anche con la funzione timer disattivata potrebbe essere un problema relativo all’hardware. In tal caso vi invitiamo a contattare il centro d’assistenza.

 

Come funziona RaiPlay sul televisore?

RaiPlay è l’applicazione della rete nazionale che permette di vedere i programmi in diretta o in differita senza doversi sintonizzare sui canali classici, godendo magari anche di una risoluzione migliore. Per poterla utilizzare, però, avrete bisogno di uno Smart TV o un TV box. Recatevi dunque sul Google Play Store e scaricatela. Avviatela dal menu principale e sarete pronti a usufruirne al meglio.

 

Come si misurano i pollici di un televisore?

Sebbene possa sembrare scontato, misurare i pollici di un televisore non è un’operazione immediata per gli italiani poiché non è un’unità di misura utilizzata quotidianamente come nel Regno Unito o negli Stati Uniti. Per effettuare la misurazione dovrete, con un metro, calcolare la lunghezza del display in diagonale, dall’angolo superiore destro a quello in basso a sinistra. Ottenuto il valore in centimetri dovrete dividerlo per 2,54 cm, ovvero il valore di un singolo pollice.

 

Come accendere il televisore senza telecomando?

A volte può capitare che il telecomando del TV non funzioni più o che semplicemente venga perso. In una situazione del genere non sarete costretti a buttare il vostro dispositivo né tantomeno acquistare un telecomando universale poiché la maggior parte dei dispositivi ha tutti i pulsanti necessari al cambio dei canali e regolazione del volume attorno o dietro la cornice. Potrete trovarli, generalmente, sia in basso sia in alto a destra.

 

Come collegare videoregistratore al televisore senza presa SCART?

I videoregistratori, essendo ormai una tecnologia ampiamente superata, possiedono ancora un collegamento tramite cavo SCART, abbandonato dalla maggior parte dei TV moderni. Se volete però mettere in comunicazione tale apparecchio con un TV di nuova concezione potrete acquistare un convertitore dal costo contenuto, facilmente reperibile online.

 

 

 

Come utilizzare un televisore

 

Utilizzare un TV è molto semplice, basta accenderlo e selezionare il canale che desiderate tramite il telecomando. Tuttavia ciò che rende tutto più complicato è la gestione ottimale delle moderne funzioni di cui questi apparecchi dispongono. Vediamole insieme per capire meglio cosa fare in casi specifici.

 

 

Come risintonizzare il televisore

La sintonizzazione dei canali è il primo passo da compiere appena si compra un TV nuovo. Spesso è una procedura guidata che avviene alla prima accensione, tuttavia potrebbe capitare di doverla ripetere.

In tal caso non dovrete far altro che accedere al menu principale, premendo il pulsante su cui è solitamente scritto “menu” oppure “home”. Selezionate poi la voce “Sintonizzazione canali” e avviatela con il pulsante principale. Il procedimento richiederà qualche minuto, attendete quindi pazientemente che l’operazione termini autonomamente.

 

Come collegare il PC al televisore

Chi non dispone di uno smart TV potrebbe decidere di collegare il proprio PC notebook o desktop al display del televisore per godersi un film, una serie TV o perché no, videogiocare su uno schermo più grande. Controllate innanzitutto le uscite video di cui dispone il PC, le più popolari sono HDMI, VGA e DVI. La prima sarebbe preferibile poiché i cavi HDMI sono molto economici e facilmente reperibili. Inserendo un capo nel PC e l’altro nel TV potrete visualizzare il desktop sullo schermo, sfruttando così lo screen mirroring automatico.

 

Come collegare il telefono al televisore

Lo smartphone e il vostro TV possono interagire, mostrando ciò che viene visualizzato sullo schermo del dispositivo portatile tramite due connessioni: quella cablata o quella wireless. Per la prima avrete bisogno di un cavo con una uscita HDMI da inserire nel TV e l’altro che possa adattarsi allo slot tramite il quale caricate il telefono, quindi micro USB o i nuovi USB tipo C. Dopo esservi procurati questo cavo collegate i due prodotti e selezionate sul telecomando l’uscita HDMI corrispondente. Dovreste dunque visualizzare su schermo tutto ciò che avviene sul display portatile.

Per il collegamento wireless dovrete invece disporre di un’applicazione per lo screen mirroring, facilmente reperibili anche gratuitamente su Google Play Store. Tale metodo presenta comunque degli svantaggi, spesso infatti la connessione senza cavo potrebbe avere qualità altalenante

 

Come collegare il tablet al televisore

Per collegare il vostro tablet al TV potrete usufruire sia della connessione wireless sia di quella cablata. Mentre la seconda è molto semplice e necessita unicamente di un cavo HDMI compatibile, la prima potrebbe richiedere un po’ più di lavoro e l’adozione di apparecchi esterni, come per esempio un Chromecast, dal costo contenuto.

Qualora il TV e il tablet supportino Miracast, potrete usufruire di questa tecnologia per effettuare lo screen mirroring, selezionando l’opzione di trasmissione dello schermo nelle impostazioni del tablet.

 

 

Come collegare iPad al televisore

I tablet Apple non sono così semplici da collegare al TV e necessitano dell’acquisto di un dispositivo esterno chiamato Apple TV. Dopo averlo installato e collegato al TV, scorrete con il dito verso l’alto sullo schermo dell’iPad e noterete l’icona di trasmissione. Cliccando su questa verranno visualizzati i vari dispositivi connessi, cliccate dunque sulla vostra Apple TV e attivate la voce Duplicazione.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...