Le 9 Migliori Casse Amplificate del 2022

Ultimo aggiornamento: 29.11.22

 

Cassa Amplificata – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto 

 

Se non sapete come scegliere una buona cassa amplificata tra i prodotti venduti online, non disperate. La nostra guida ha lo scopo di illustrare pregi e difetti dei migliori dispositivi sul mercato, per permettervi di effettuare un’attenta comparazione e scegliere autonomamente la cassa più adatta alle vostre esigenze. 

Ecco quali sono i prodotti più apprezzati: Ibiza Sound Port12VHF, una cassa amplificata semiprofessionale ideale per esibizioni live e registrazioni; I-box Attivi, una coppia di diffusori da scaffale per riprodurre la musica direttamente dal tv, dal computer o da qualsiasi altro dispositivo elettronico grazie alla connessione bluetooth 5.0.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Casse Amplificate – Classifica 2022

 

Una cassa amplificata rappresenta la scelta migliore per tutti quegli utenti che amano la musica e non perdono occasione per dare una festa con gli amici, sia essa in casa o all’aperto.

Per capire però quale cassa amplificata comprare bisogna valutare attentamente tutte le caratteristiche come la semplicità di trasporto, la grandezza, la compatibilità con altri dispositivi.

Le offerte che troverete nella nostra lista spaziano da prodotti con prezzi bassi a quelli più avanzati tecnologicamente e di conseguenza dal costo più elevato, potrete così selezionare quello più in linea con le vostre esigenze.

La classifica delle migliori casse amplificate del 2022, che trovate più in basso, è stata realizzata prendendo in considerazione i pareri degli utenti in merito ai prodotti più venduti, ci è stato così possibile recensirli in modo attento e preciso.

 

Casse amplificate portatile

 

1. Ibiza Sound Port12VHF-MKII – Sistema audio portatile stand-alone

 

A chi si sta chiedendo dove acquistare la migliore cassa amplificata portatile per suonare dal vivo, dilettarsi nel karaoke o, più in generale, ascoltare la musica in mobilità, consigliamo la Ibiza Sound Port12VHF, un sistema audio stand-alone dotato di manico retrattile e ruote in poliuretano con cuscinetti a sfera per portarlo con sé ovunque si vada.  

Facilità di trasporto a parte, questo nuovo altoparlante “carrellato” è la versione rivista, corretta e aggiornata dell’altrettanto fortunata Ibiza Port10VHF, risultando quindi più potente e con caratteristiche che mancavano nel modello precedente.

La cassa presenta dimensioni complessive di 34,5 x 36 x 56 cm, pesa poco più di 10 chili e ha una potenza massima in uscita di 700 watt, raggiungendo il ragguardevole livello di pressione sonora di 126,5 dB.

È alimentata da una batteria ricaricabile da 4.500 mAh che concede fino a sette ore di autonomia e offre un’ampia versatilità nei collegamenti, sia cablati sia in modalità wireless, tra cui anche la connessione Bluetooth versione 5.0 per effettuare il pairing con la tv, il computer o qualsiasi altro dispositivo elettronico.

 

Pro

Resa audio: Grazie a una potenza in uscita di ben 700 watt, la Ibiza Sound Port12VHF offre buone prestazioni audio, con una batteria ricaricabile integrata dall’autonomia di sette ore.

Connettività: Oltre ai tradizionali collegamenti cablati (USB, ingresso “line-in”, VHF per microfono, AUX da 3 pin e connettore RCA da 3,5 mm) è dotata di bluetooth 5.0 per collegare la cassa ai dispositivi mobile.

Portabilità: Il manico retrattile e ruote in poliuretano con cuscinetti a sfera permettono di trascinarla come fosse un trolley, agevolandone il trasporto.

 

Contro

Bassi: A causa dei pannelli in plastica si perde qualcosa nella resa dei bassi, che risultano meno potenti e bilanciati rispetto ad altre tipologie di casse più avanzate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate bluetooth

 

2. I-box Casse Amplificate Attivi 40W + passivi 20W con Bluetooth

 

Ben progettate e con un design estremamente compatto che permette di posizionarle ovunque in casa, anche sulla scrivania o su uno scaffale, le casse amplificate bluetooth I-box si caratterizzano per l’elevata qualità costruttiva e l’eccellente resa audio che le rende adatte all’ascolto di qualsiasi genere musicale.

A differenza del modello esaminato in precedenza, i pannelli degli speaker sono interamente realizzati in legno da 2,54 cm di spessore per assorbire al meglio le vibrazioni e ridurre al minimo i rumori indesiderati.

Il tweeter dal diametro di 250 mm e i due driver Kevlar da 4” diffondono il sound in modo ampio e aperto sia sulla gamma medio/bassa sia su quella medio/alta, con una risposta in frequenza da 3 kHz e un’impedenza di 6 Ohm per rendere il suono più lineare e privo di artefatti udibili.

Grazie alla connessione Bluetooth 5.0 e alla funzionalità multi-host si potranno collegare le casse a due dispositivi mobile, come un cellulare e un tablet, passando dall’uno all’altro in maniera semplice e veloce.

Se invece preferite un’esperienza di ascolto analogica, grazie al cavo RCA e all’ingresso jack da 3,5 mm potrete effettuare il pairing con il giradischi, la tv o qualsiasi altro dispositivo audio compatibile.

 

Pro

Materiali: La struttura in legno di questi speaker migliora il suono dissipando le vibrazioni generate dalla sorgente sonora, garantendo sempre la massima profondità del sound.

Controllo a distanza: Nella dotazione è incluso anche un pratico telecomando che permette di regolare la potenza dei bassi, il treble e altri parametri utili comodamente a distanza.

Qualità audio: I driver Kevlar da 106 mm con magneti al neodimio restituiscono bassi potenti e corposi, che appaiono ben collocati in uno spettro sonoro perfettamente amalgamato tra la gamma bassa e quella alta.

 

Contro

Cavo: In molti consigliano di sostituire il cavo RCA a corredo con un cablaggio schermato per evitare interferenze, ronzii e fruscii vari.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Majority D40 Coppia di casse HiFi con Amplificatore e Bluetooth

 

Più economico rispetto ai modelli precedenti, ma con un livello di soddisfazione che rimane invariato, il sistema audio proposto da Majority si compone di due casse amplificate con woofer da 10 cm e amplificatore integrato per restituire un suono chiaro e bilanciato in tutte le frequenze.

Per chi non lo sapesse, Majority è un’azienda inglese con alle spalle oltre 20 anni di esperienza nel settore dell’elettronica, che offre una vasta gamma di dispositivi audio di ottima qualità a prezzi competitivi che non hanno nulla da invidiare ai marchi ben più famosi.

Tornando alle sue casse amplificate bluetooth D40, la qualità sonora è più che soddisfacente grazie alla potenza in uscita di 50 watt per altoparlante, generando una pressione sonora che oscilla tra 80 e 113 dB.

Il collegamento degli speaker alla sorgente audio può avvenire sia tramite Bluetooth 4.2, dalla portata massima di 30 metri, sia mediante connettività cablata (che comprende un ingresso coassiale e un connettore RCA), ma possono funzionare anche autonomamente avendo un lettore SD e una porta USB.

 

Pro

Efficienti: Le Majority D40 si contraddistinguono per la resa sonora di elevata qualità, con frequenze ben bilanciate e precise sia nei toni alti sia nei bassi profondi.

Dimensioni: Presentano un design lineare e compatto che risponde alla necessità di ridurre al minimo gli ingombri per offrire un’ampia flessibilità nella scelta del luogo di installazione.

Prezzo interessante: Nonostante la buona qualità costruttiva e audio, vantano un equilibrato rapporto qualità/prezzo che permette di risparmiare sulla spesa ma non sulla resa.

 

Contro

Regolazioni: Quando si spegne l’impianto, le casse si resettano e bisognerà quindi regolare nuovamente tutti i settaggi all’accensione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate JBL

 

4. JBL Control One Resistenti Altoparlanti Monitor Audio Satellite

 

Le casse amplificate JBL stanno riscuotendo un certo successo nell’ambito dell’intrattenimento audio grazie ad una qualità di suono e al prezzo accessibile.

Uno dei vantaggi principali dei due speaker sta nel design compatto che permette di posizionarli ovunque in casa, anche sulla scrivania.

Nel caso invece si voglia creare un impianto di diffusione audio in un negozio o magari per allestire un sistema Home Theatre in casa, sarà possibile installarle al muro grazie al sistema di montaggio incluso nella confezione.

Le prestazioni del prodotto sono di buon livello, con 200 watt e una risposta di frequenza che va dai 50 ai 20 khz. Teniamo conto che non si tratta di un prodotto professionale, quindi non possiamo certo aspettarci miracoli. Infatti sebbene alti e medi si rivelano molto nitidi, per i bassi è consigliabile abbinarle ad un subwoofer.

 

Pro

Qualità-prezzo: Come sempre JBL si distingue per dei prodotti ‘entry level’ di ottimo livello venduti a prezzi ridotti. Queste casse in particolare sono ideali per chi vuole diffondere l’audio in un ambiente senza spendere troppo.

Pratiche: Le dimensioni compatte delle casse consentono di sistemarle ovunque in casa senza ingombrare troppo spazio, inoltre sarà possibile montarle a parete.

Potenti: Nonostante le dimensioni, le casse arrivano a 200 watt di potenza ed hanno una buona risposta di frequenza che va dai 50 ai 20 khz.

Frequenze: Sugli alti e sui medi si comportano molto bene, garantendo una riproduzione audio di buon livello.

 

Contro

Bassi: Come molte casse ‘entry level’ con un piccolo woofer integrato, anche queste peccano un po’ sui bassi. Il problema è risolvibile collegandole a un subwoofer potente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse acustica amplificata

 

5. M-Audio BX3 – Casse attive amplificate da 120 W da scrivania

 

Se siete alla ricerca di una buona cassa acustica amplificata, vi suggeriamo di dare un’occhiata alle M-Audio BX3, una coppia di altoparlanti desktop progettata per lo streaming live, il gaming, il djing, la produzione musicale e l’ascolto della musica.

Con una potenza complessiva di 120 Watt, forniscono un suono perfettamente definito e bilanciato anche alle basse frequenze, con un layout intuitivo costituito da ingressi da 1/4″, 1/8″ e RCA per un pairing semplice e veloce con la sorgente audio.

Ogni cassa dispone di un driver Kevlar da 3,5″ e tweeter in titanio dal diametro di 250 mm per restituire un audio molto lineare e senza fastidiose distorsioni, anche in virtù della bassa risonanza dell’acustica dovuta alla realizzazione in legno MDF.

Per migliorare la resa sonora, gli speaker vanno sistemati ad almeno 30 cm di distanza da mobili e pareti, e hanno bisogno di circa venti ore di rodaggio affinché possano esprimere tutta la loro potenza.

Fin dal primo ascolto, però, si riscontra una distorsione bassissima e una nitidezza del suono che fa risaltare anche i generi timbricamente più complessi.

 

Pro

Suono avvolgente: I tweeter in titanio dal diametro di 250 mm diffondono il suono uniformemente in tutte le direzioni, con bassi ricchi e alti ben bilanciati.

Installazione: Trattandosi di un impianto plug&play, l’installazione è pressoché immediata poiché basta semplicemente collegare il cavo di alimentazione alla cassa principale e associare le periferiche audio (tv, computer, consolle videogiochi e altre apparecchiature elettroniche) per iniziare subito ad ascoltare la musica.

Rapporto qualità/prezzo: M-Audio è riuscita a creare una coppia di diffusori da scaffale con materiali solidi e robusti, ammortizzando i costi e portandole sul mercato a un prezzo molto conveniente.

 

Contro

Connettività: Si tratta di casse passive prive della connessione bluetooth, che quindi necessitano di un collegamento cablato. È disponibile anche una versione BX3 con connettività wireless, ma bisognerà aumentare di parecchio il budget a disposizione per acquistarla.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate professionali

 

6. Shard-Lab Coppia Casse Amplificate Attive FULL RANGE 1200W 12″

 

Shard-Lab propone una coppia di casse amplificate professionali full-range in grado di riprodurre la maggior parte della gamma di frequenze udibili attraverso l’uso di un cono whizzer che massimizza la dispersione anche delle frequenze più alte.

Utilizzabili anche per eventi live, pianobar, djing e karaoke, offrono un suono potente e bilanciato grazie ai due ampi diffusori bi-amplificati con tweeter in alluminio che riducono il riverbero artificiale causato dalle riflessioni sonore contro le pareti.

Ogni cassa è dotata di un pannello di controllo con regolazione del volume separato per regolare i vari parametri di riproduzione e diffusione del suono in maniera indipendente, ed è costruita in solido ABS per sopportare le lunghe sessioni di lavoro a cui verrà sottoposta senza subire danni.

Nella dotazione sono inclusi anche due treppiedi sui quali poggiare le casse per fare in modo che le onde sonore arrivino agli ascoltatori in maniera ottimale, e una pratica borsa con tracolla e cerniera per un agevole trasporto.

 

Pro

Professionali: Una coppia di amplificatori progettata per i musicisti professionisti che puntano a una qualità del suono superiore per le esibizioni live e il djing.

Potenti: Con una potenza massima di 1.200 watt e due ampi woofer da 31 cm, queste casse amplificate professionali offrono una risposta in frequenza molto ampia, senza modificare in alcun modo il suono ricevuto in ingresso sia a livello di bassi sia sul fronte delle frequenze medio-alte.

Accessoriate: Nella confezione sono inclusi anche due supporti pieghevoli per ottenere una diffusione ottimale del suono riverberato in tutto l’ambiente, e una pratica borsa per il trasporto.

 

Contro

Compatibilità: Per abbinarle a una console da DJ o un impianto Hi-Fi con alta impedenza è necessario utilizzare un preamplificatore che aumenti il segnale audio inviato dalla sorgente prima di trasmetterlo agli altoparlanti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate attive

 

7. Alto Professional Cassa attiva TX308 da 350W con Woofer da 8″

 

La nuova serie di casse amplificate attive TX308 di Alto Professional si rivolge ai musicisti e agli audiofili che utilizzano sorgenti audio di un certo livello per riprodurre brani e tracce musicali di alta qualità.

Grazie alla bi-amplificazione da 2.000 watt di picco, suddivisa in 1.300 W sulle basse frequenze e 700 W su quelle alte, e al tweeter a compressione con diaframma in titanio da 1”, è in grado di coprire un range di frequenza da 20 a 65 Hz, generando una pressione sonora di 119 decibel.

Posizionabile sia a terra come cassa spia da palco, sia su stativo grazie al foro standard da 36 mm, è costruita in solido polipropilene con un ingombro complessivo di 42 x 27,2 x 25,1 cm e un peso di soli 5,6 kg.

Sul retro della TX308 troviamo due ingressi XLR per microfoni e dispositivi audio dotati di connettore line-in, un’uscita link per eventuali connessioni a cascata e il connettore di alimentazione IEC.

 

Pro

Versatile: La TX308 rappresenta una scelta ottimale ed economica per amplificare esibizioni live, feste, dj set, comizi, serate di karaoke e pianobar, oltre che come diffusore full range per chi utilizza le moderne pedaliere digitali per chitarra.

Portabilità: Alla base troviamo quattro piedini in gomma che ne migliorano la stabilità su qualsiasi tipo di superficie, mentre la maniglia nella parte alta ne agevola il trasporto e il posizionamento.

Qualità: Una cassa amplificata che promette grandi prestazioni, unite all’adozione di soluzioni ingegneristiche di alto livello che offrono un valore aggiunto sia alla qualità costruttiva sia a quella sonora.

 

Contro

Subwoofer: Dal momento che non è possibile regolarne il volume in modo indipendente, per evitare che i bassi sovrastino i medi e gli alti si dovrà per forza intervenire sull’equalizzazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate per karaoke

 

8. Moukey Sistema PA Audio Portatile Ricaricabile con Bluetooth 160 Watt

 

Il prossimo modello è appositamente pensato per gli appassionati di karaoke e pianobar, mettendo a disposizione due microfoni wireless VHF e un pratico supporto per tablet per leggere i testi delle canzoni in riproduzione.

Il design originale e accattivante dell’impianto darà una marcia in più alle serate, con tanto di luci colorate in stile discoteca per creare un’atmosfera piacevole e allegra durante le feste, gli spettacoli e i dopocena con gli amici.

La batteria ricaricabile integrata garantisce una buona autonomia (anche fino a sette ore a seconda della potenza utilizzata), mentre la maniglia estendibile e le due ruote poste nella parte inferiore lo rendono facile da trasportare.

Sebbene le casse amplificate per karaoke proposte da Moukey non entusiasmino dal punto di vista delle specifiche tecniche, convincono sicuramente per il prezzo molto conveniente e la qualità costruttiva che non lascia spazio a delusioni di alcun genere.

 

Pro

Completo: Un set per il karaoke decisamente completo e versatile, che include un altoparlante amplificato con bluetooth e ingressi USB, due microfoni wireless VHF, un supporto per tablet e un pratico telecomando per il controllo remoto.

Leggera e facilmente trasportabile: Oltre a un peso estremamente ridotto che permette di spostarla facilmente anche con una sola mano, dispone di due ampie ruote alla base e di una pratica maniglia estensibile che la rendono facile da trasportare come un trolley.

Praticità: La batteria ricaricabile integrata offre maggiore libertà di scelta in merito al posizionamento dell’impianto, senza dover trafficare con fastidiosi cavi elettrici.

 

Contro

Qualità del suono: Ovviamente la resa sonora non è delle migliori, ma stiamo pur sempre parlando di una cassa amplificata per karaoke di fascia medio-bassa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Casse amplificate Malone

 

9. Malone Combo 1 – Set Altoparlanti PA

 

Gli altoparlanti di Malone si presentano con un buon rapporto qualità-prezzo, quindi ideali se state cercando degli speaker economici per la vostra sala prove o per le esibizioni dal vivo.

La potenza di 700 watt massimi e di 120 Watt RMS è sufficiente per una diffusione sonora in un ambiente di pochi metri quadri, mentre la cassa attiva dispone di un equalizzatore che vi permetterà di bilanciare le frequenze per ottenere il suono migliore per ogni situazione. 

Sul retro troverete anche uno slot per SD e una porta USB per poter ascoltare musica liquida da pendrive, hard disk esterni o da schede di memoria compatibilit.

Le casse dispongono anche di Bluetooth, grazie al quale potrete collegare facilmente un tablet o uno smartphone per la riproduzione delle vostre playlist. 

Per quanto riguarda i materiali, ci troviamo di fronte a casse abbastanza solide, protette da una custodia in ABS impermeabile in grado di resistere alle intemperie. 

 

Pro

Equalizzatore: Lo speaker attivo della coppia dispone di tutti i comandi per poter bilanciare correttamente il livello delle frequenze e del volume.

Connettività: Sul retro troverete una porta USB e SD per poter ascoltare musica da pen-drive e schede. Allo stesso modo potrete sfruttare il Bluetooth per collegare le casse con i vostri dispositivi portatili. 

Dotazione: Nel prezzo sono inclusi gli stativi per le casse e un microfono, una soluzione ideale per avere una buona parte dell’attrezzatura pronta per i vostri eventi. 

 

Contro

Poco potenti: Arrivano solo a 120 Watt RMS per un totale di 700 watt di potenza massima, sufficienti per la diffusione audio in una sala prove o un locale di pochi metri quadri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere le migliori casse amplificate?

 

Dimensioni

Avete visto un paio di casse amplificate molto potenti e volete subito fiondarvi ad acquistarle? Vi consigliamo prima di dare un’occhiata alle dimensioni e al peso del prodotto, diffidando dell’immagine della pagina del negozio dalle quale è difficile capire questi fattori.

Verificate sempre le specifiche che vi aiuteranno a capire se vi conviene o meno acquistare casse molto ingombranti.

Considerate sempre che le casse amplificate di dimensioni più grandi sono quelle adibite ad un utilizzo professionale, infatti il peso eccessivo ne prevede un sollevamento da più persone ed il trasporto richiede un carrello.

Se siete dei professionisti o amatori nel campo della musica e volete acquistare una di queste casse, vi consigliamo di chiedere aiuto ai vostri collaboratori in studio o agli altri membri della band per poterle sistemare in studio o in sala prove senza fare troppi sforzi.

Per un utilizzo domestico vi suggeriamo di optare per casse più pratiche e di dimensioni ridotte, così le potrete sistemare dove vorrete in casa, magari per creare un impianto Dolby Surround.

Per locali o attività commerciali invece possiamo suggerire casse che si possono montare a muro, in modo da diffondere musica senza ingombrare spazio vitale per i clienti.

Potenza

Allo stesso modo delle dimensioni, anche la potenza di un prodotto dev’essere valutata con una certa attenzione. Si può infatti cadere in tentazione ed acquistare una cassa amplificata da 1.000 watt che però in casa non riusciremo mai a sfruttare pienamente.

Queste sono indicate per sale prove, studi e locali adibiti per esibizioni live, visto che anche a volumi molto alti non ci saranno distorsioni e il tutto sarà più comprensibile dagli ascoltatori e soprattutto dal tecnico del suono.

Per l’utilizzo domestico invece le sconsigliamo, specialmente se vivete in un condominio. Dopotutto anche se insonorizzate la stanza dove volete posizionare la cassa, se proverete a sfruttare il massimo della potenza potreste riportare danni all’udito.

Per la diffusione audio domestica o in un locale possono andare bene casse da 200 watt, magari collegate a un buon subwoofer per esaltare i bassi.

 

Qualità

La qualità audio delle casse amplificate cambia a seconda dei materiali e dei componenti con le quali sono state composte.

Solitamente una cassa amplificata professionale da 1.000 watt riuscirà a distribuire la giusta potenza tra tutte le frequenze, inoltre sono dotate di un woofer interno che permette di potenziare i bassi rendendoli rotondi e precisi.

Parlando di casse entry level da 200 watt adibite ad un utilizzo domestico, queste si possono comportare molto bene su frequenze medie e alte, mentre nella maggior parte dei casi avranno dei bassi poco incisivi.

Per migliorare la qualità di questa frequenza non resta che procurarsi un buon subwoofer al quale collegarle.

Tenete sempre conto che i bassi sono la frequenza più difficile da rendere con qualità a causa delle distorsioni e delle vibrazioni provocate, per questo una cassa amplificata con degli ottimi bassi costerà più delle altre.

Oltre ai componenti interni e al suono, fate caso anche alla composizione della cassa all’esterno.

I prodotti di buon livello solitamente sono costruiti con dei materiali resistenti e solidi che assicurano durevolezza nel tempo.

Se volete acquistare una cassa per concerti o sale prove e quindi sarete costretti a spostarla di tanto in tanto, sceglietene una con protezione ABS in modo che anche in caso di caduta non subisca danni irreparabili.

 

Connettività

Rispettando gli standard moderni, alcune casse professionali e non sono dotate di porte USB, slot SD e connettività Bluetooth che permettono la riproduzione audio digitale.

Questo torna molto utile per suonare su una base che avete sullo smartphone o semplicemente per riprodurre tutta la vostra libreria musicale.

Chitarra

Alcune casse si possono collegare alla chitarra per amplificare il suono. Le chitarre classiche e acustiche si potranno connettere allo speaker tramite un jack (se ne sono dotate) o magari direttamente al mixer che passerà il suono alla cassa.

Per le chitarre elettriche questo sistema non è molto consigliato, a meno che non disponiate di un dispositivo da utilizzare come se fosse un preamplificatore, come ad esempio una pedaliera.

In questo modo riuscirete a regolare la distorsione e il suono, facendo passare direttamente tutto dal mixer e risparmiandovi la fatica di trasportare testata e cassa quando siete in tour o dovete andare a suonare fuori città.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come collegare le casse amplificate al mixer?

Vi siete procurati un buon mixer, ma non sapete come collegare le casse amplificate appena acquistate? Niente paura, il collegamento tra i due dispositivi è molto semplice, le uniche cose di cui dovrete sincerarvi sono gli ingressi e le uscite, sia del mixer sia delle casse.

Alcuni modelli dispongono di uscita cannon tripolare (conosciuta anche come XLR) o jack da 6,3 mm (conosciuto anche come ‘line in’), quindi a seconda di questo fattore dovrete procurarvi il cavo adatto.

È anche possibile che entrambe le opzioni siano disponibili, in questo caso consigliamo l’utilizzo di un cavo cannon tripolare (XLR) per la sua connessione meccanica più stabile e sicura.

 

Come collegare le casse amplificate al PC?

Il collegamento delle casse amplificate al PC dipende molto dal tipo di speaker che volete acquistare e dalla scheda sonora di cui è dotato il vostro dispositivo. Se avete un portatile vi dovrete limitare all’uscita delle cuffie ed utilizzare delle piccole casse adibite all’utilizzo domestico.

Una buona soluzione per provare a collegarvi degli altoparlanti più potenti è quella di comprare una scheda sonora esterna che dispone di connessioni coassiali, jack e ‘line in’.

La stessa cosa vale se possedete un PC fisso, sebbene alcune schede sonore interne possono avere vari ingressi per il collegamento canon o jack delle casse.

Nel caso vogliate utilizzarlo in sala prove per riprodurre basi musicali, la migliore soluzione è quella di collegarlo al mixer insieme alle casse per far trasferire il segnale audio direttamente agli speaker.

 

Dove comprare casse amplificate

Le casse amplificate si possono acquistare in ogni negozio di strumenti musicali. Solitamente si troverà una sezione dedicata all’amplificazione, dove potrete trovare una buona selezione di speaker e subwoofer.

Se invece volete mettere su un impianto Home Theatre allora potrete puntare su un negozio di elettronica dove vi potrete far consigliare da un addetto alle vendite esperto del settore.

Se preferite acquistare online, avrete davvero l’imbarazzo della scelta. Prima di comprare un prodotto però documentatevi leggendo guide all’acquisto, forum e recensioni per farvi un’idea migliore di quale può essere quello adatto alle vostre esigenze.

 

Come collegare 2 casse amplificate?

Dipende dalla tipologia di cassa. Alcuni modelli vengono venduti con il cavo di collegamento integrato, quindi non ci sarà bisogno di comprarne uno a parte.

Questa soluzione viene spesso adottata per i modelli di piccola dimensione per PC, televisori o altri dispositivi domestici. Per quanto riguarda le casse amplificate più grandi, richiedono la connessione tramite un cavetto jack che spesso viene fornito dalla ditta, altrimenti andrà acquistato a parte.

 

Come costruire casse amplificate?

Gli appassionati di fai da te hanno trovato diversi modi pratici per costruire una rudimentale cassa amplificata utilizzando delle semplici tavolette di legno, altoparlanti, un alimentatore ed un amplificatore.

I componenti acquistati avranno un prezzo complessivo decisamente inferiore all’acquisto di una cassa amplificata di marca, inoltre darà grande soddisfazione trovarsi con uno speaker funzionante in casa costruito con le proprie mani.

Sul pannello posteriore andranno inserite le parti elettroniche per poter effettuare tutti i collegamenti con woofer e subwoofer.

Questi si dovranno collegare all’amplificatore e all’alimentatore in modo da dare loro potenza. Assicuratevi di avere viti e avvitatore per poter montare bene le tavolette di legno tra di loro e fissare l’elettronica.

 

 

 

Come utilizzare le casse amplificate

 

Un buon paio di casse amplificate può cambiare la vostra esperienza uditiva per l’ascolto di musica e per l’audio di film e videogame. Inoltre sono indispensabili per allestire una sala prove o un locale adibito ai live e se accoppiate con un buon mixer possono davvero fare la differenza.

Il loro utilizzo può variare a seconda delle esigenze, inoltre vanno considerati una serie di fattori importanti che possono determinare l’acquisto di un modello.

Tenete sempre in considerazione il vostro budget e soprattutto le vostre necessità che saranno determinanti nella scelta.

In sala prove

Se siete dei neofiti nel mondo della musica e avete la fortuna di poter allestire una vostra sala prove personale con la vostra band, magari vi starete chiedendo a cosa possono servirvi delle casse amplificate dato che avrete già amplificatori e batteria.

Prima di tutto senza casse amplificate e un mixer sarà impossibile utilizzare un microfono, quindi a meno che non siate un gruppo strumentale è bene procurarsi questi dispositivi.

Oltre alla voce è sempre bene avere almeno un paio di speaker in saletta nel caso qualcuno dei musicisti voglia collegarsi al mixer per suonare (i bassisti ogni tanto lo fanno), inoltre potreste avere delle basi musicali sulle quali allenarvi per le quali sarete costretti collegare anche il vostro laptop al mixer.

Quest’ultima soluzione è imperativa per i DJ che altrimenti non avrebbero alcun modo di amplificare il suono delle playlist o dei vinili.

 

In casa

L’uso domestico delle casse amplificate è spesso limitato al miglioramento del suono del laptop, PC o della televisione. Gli speaker per laptop sono di piccole dimensioni e sono abbastanza compatti, inoltre si potranno utilizzare anche con televisori e PC Desktop.

Nel caso invece vogliate allestire un impianto Home Theater, allora vi servirà anche un buon subwoofer e delle casse da poter sistemare nella stanza per creare l’effetto surround.

Ci sono anche casse che dispongono di connettività Bluetooth e porte USB per l’ascolto di musica multimediale, queste sono particolarmente pratiche perché consentono di collegare il proprio smartphone o tablet e ascoltare la propria libreria musicale.

Quando comprate casse per il vostro appartamento vi consigliamo di non esagerare con il wattaggio.

Concerti

Non si può organizzare un concerto di musica moderna senza delle casse amplificate. Queste oltre a fungere da amplificatore al microfono, possono riprodurre eventuali basi musicali, possono tornare molto utili per collegare chitarre acustiche o classiche per aumentare il volume del suono.

Nel caso vogliate allestire un palcoscenico per delle band rock, hard rock o heavy metal sarà necessario posizionare delle casse adibite a ‘spia’. Le ‘spie’ permettono ai musicisti di sentire gli altri strumenti e sono indispensabili quando si suona ad alti volumi.

Il cantante potrebbe voler sentire di più la chitarra per le linee melodiche, mentre invece un chitarrista avrà bisogno dell’altra chitarra in spia nel caso ci siano assoli o armonizzazioni.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

4 COMMENTI

cesare

December 22, 2020 at 8:26 pm

pensavo di acquistare B&O ma i prezzi mi hanno scoraggiato, prenderei un televisore di ottima qualità e vorrei abbinare via bluetooth due casse attive da appartamento con eventuale subwoofer, e utilizzabili anche in connessione a smartphone spotify etc.; su cosa mi dovrei orientare?, Occasionalmente vorrei fornire input da CD e vinile… Posso permettermi anche dimensioni piuttosto grandi, ho spazio per questo.
…O sarebbe meglio un classico impianto HF, casse passive e collegarlo anche alla TV?
Grazie

Risposta
Claudio M

January 1, 2021 at 12:18 pm

Salve Cesare,

al momento Soundbar e Home Theater sono le due soluzioni migliori per amplificare il sonoro del televisore. Una buona Soundbar con subwoofer come questa Panasonic (https://www.amazon.it/Panasonic-SC-HTB488EGK-Subwoofer-Possibilit%C3%A0-Telecomando/dp/B071HB5YTJ/ref=redir_mobile_desktop?ie=UTF8&aaxitk=xO1AFcO5oAj9LprNKgyaNA&hsa_cr_id=7326067270402&pd_rd_r=1ab1a46e-c8ee-4873-8490-93fb53d86476&pd_rd_w=m5J3C&pd_rd_wg=cXzHg&ref_=sbx_be_s_sparkle_mcd_asin_1_title) che può fare davvero al caso tuo. In alternativa puoi optare per un Home Theater 2.1 (https://www.amazon.it/Sony-HT-RT3-Sistema-Cinema-Bluetooth/dp/B01CDNEI3Q/ref=sr_1_11?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=home+theatre+2.1&qid=1609412182&s=electronics&sr=1-11). Per gli input da CD o vinile dovrai usare un sintoamplificatore, al quale potrai collegare anche le casse.

Saluti

Team N

Risposta
Rachele

April 18, 2020 at 1:37 pm

Buongiorno io avrei piacere di farmi un piccolo impianto karaoke da casa.
Sono indecisa tra Gemini e Ibiza.
Potreste aiutarmi a scegliere?

Risposta
Claudio

April 20, 2020 at 3:52 pm

Salve Rachele,

la cassa Ibiza è molto ingombrante, per questo ti consigliamo di acquistarla solo se hai molto spazio in casa o almeno un posto dove poterla riporre quando inutilizzata. Lo speaker si presenta con un manico e delle rotelle che ne facilitano il trasporto, inoltre si può usare anche con chiavette USB e schede SD per la riproduzione musicale. Nel prezzo sono inclusi anche due microfoni.
La cassa Gemini ha il vantaggio di essere un po’ più pratica della Ibiza per quanto riguarda le dimensioni, ma meno funzionale in quanto non dispone di ingressi SD o USB e di microfoni in dotazione. A livello qualitativo il nostro consiglio pende sulla Ibiza, solo se non ha problemi di spazio in casa, altrimenti meglio puntare sulla Gemini.

Saluti

Team BeE

Risposta