Le 9 Migliori Telecamere per Auto del 2019

Ultimo aggiornamento: 16.10.19

 

Telecamera per Auto – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Le telecamere per auto sono prodotti utili che fungono da ausilio durante le manovre di parcheggio e permettono di avere prove video di eventuali incidenti. Se non sapete come scegliere una buona telecamera per auto vi invitiamo a leggere con attenzione il nostro articolo dove troverete offerte interessanti e prezzi bassi per salvaguardare il vostro portafoglio. Dando uno sguardo alla tabella comparativa più in basso noterete che in prima e seconda posizione vi sono rispettivamente AZDOME FRDOME-PG01-XIN, un kit che mette a disposizione una telecamera frontale e una retrocamera da installare sulla propria vettura per poter avere filmati sia in caso di incidenti sia per dimostrare all’assicurazione la presenza di atti di vandalismo e Blueskysea B1W, una dash cam, da installare quindi nell’abitacolo dell’automobile, in grado di ruotare a 360° per passare dalla ripresa del paesaggio a quello delle persone in auto, per registrare momenti di viaggio con amici e familiari.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Telecamere per Auto – Classifica 2019

 

Se non sapete quale telecamera per auto comprare data la gran quantità di prodotti venduti online, potete fare affidamento sulle nostre accurate recensioni dotate anche di tabella riassuntiva con pro e contro, per scegliere un dispositivo che sia nuovo ed efficiente.

Nella prossima sezione troverete la classifica delle migliori telecamere per auto del 2019 dove abbiamo inserito i dispositivi più venduti e apprezzati. Proprio grazie ai pareri espressi dagli utenti in merito ai singoli prodotti, abbiamo infatti potuto effettuare una comparazione non solo per quanto riguarda i prezzi ma soprattutto per caratteristiche tecniche ed efficienza, con lo scopo di aiutarvi a prendere una decisione consapevole e informata.

 

Telecamera per auto contro atti vandalici

 

1. AZDOME Specchietto Retrovisore Dash Cam Super Visione Notturna Starlight

 

Il primo prodotto della nostra lista è una telecamera per auto contro atti vandalici, perfetta quindi per tenere sempre sotto controllo la macchina e registrare eventuali malintenzionati che potrebbero arrecarle danno. Naturalmente pensare che sia la panacea antivandalismo potrebbe essere eccessivo, ma sicuramente si tratta di un buon deterrente. Il prodotto di AZDOME è costituito da una mini retrocamera da installare nella parte posteriore del veicolo. Tramite un cavo viene poi collegata a uno specchietto retrovisore interno che visualizza le immagini riprese.

La risoluzione supportata è di 1.080 o 720 pixel mentre lo schermo dello specchietto è un IPS touchscreen da 5,5 pollici. L’unico piccolo difetto riscontrato dai consumatori è nell’installazione che richiede un po’ di pazienza. Far arrivare il cavo dalla telecamera posteriore fino allo specchietto, nascondendolo allo stesso tempo per evitare che ingombri e dia fastidio nell’abitacolo non è impresa da poco e alcuni potrebbero preferire l’aiuto di un esperto del settore.

 

Pro

Doppia visione: Lo specchietto è dotato di una fotocamera frontale che riprende la zona anteriore dell’automobile mentre la retrocamera, da posizionare nella parte posteriore, vi permetterà di eseguire manovre sicure in retromarcia.

Costo: Si tratta di un prodotto che rientra in una fascia di prezzo contenuta, rappresentando un’ottima scelta sia per gli utenti che vogliono una telecamera per auto performante sia per quelli che hanno un budget limitato.

Parcheggio: In questa modalità la telecamera fa partire il video non appena l’auto viene urtata, riprendendo quindi la targa dell’automobile o i malintenzionati che hanno arrecato danno al veicolo.

 

Contro

Installazione: Per nascondere tutti i cavi è necessaria un po’ di pazienza e manualità. Alcuni utenti, nonostante non sia un’operazione difficile, potrebbero però preferire l’intervento di uno specialista, con aumento quindi del costo finale.

Acquista su Amazon.it (€75,99)

 

 

 

Telecamera per auto 360 gradi

 

2. Blueskysea B1W Telecamera da Auto 1080p Full HD

 

La telecamera di Blueskysea è una dash cam, da installare quindi in vettura, dotata di una struttura girevole a 360°, per registrare non solo ciò che avviene per strada ma anche momenti divertenti durante viaggi con amici e familiari.

Si tratta a tutti gli effetti di un prodotto social grazie al modulo Wi-Fi incorporato che, tramite l’interazione con HaloCam, scaricabile gratuitamente sia da App Store sia da Google Play, permette di condividere foto e video sulle applicazioni più famose come Facebook, Twitter e Youtube.

Dal punto di vista tecnico, invece, la risoluzione è più che soddisfacente, il classico Full HD, con un obiettivo grandangolare da 150°. Non mancano il loop di registrazione e il sistema G-sensor, imprescindibili su questa tipologia di prodotti.

Qualora foste interessati alla capacità della telecamera di Blueskysea di ruotare a 360° e al suo aspetto social, decisamente originale, potete scoprire dove acquistare il prodotto semplicemente cliccando sul link sottostante.

 

Pro

Wi-Fi: La telecamera è dotata di modulo wireless per collegarsi al vostro smartphone e pubblicare foto e video sui social media.

Grandangolo: L’obiettivo ha una visuale a 150°, unita alla possibilità di ruotarla a 360° per riprendere non solo l’esterno della vettura ma anche chi è dentro l’abitacolo.

Loop: Per non dover cancellare manualmente i file su scheda di memoria, la telecamera sovrascrive automaticamente i file più vecchi.

 

Contro

Istruzioni: Secondo alcuni acquirenti il manuale di istruzioni fornito con la telecamera è poco chiaro e bisogna procedere un po’ per tentativi.

Acquista su Amazon.it (€57,99)

 

 

 

Telecamera per auto antivandalismo

 

3. Rearmaster Telecamera Auto Retromarcia Universale HD Visione Notturna Backup

 

La telecamera proposta da Rearmaster può anche essere definita una “retrocamera” poiché va installata nella parte posteriore dell’automobile per aiutare nelle manovre di parcheggio, incubo dei neopatentati e talvolta anche di chi la patente l’ha già presa da più di qualche anno.

Il dispositivo è il più economico della nostra lista poiché è privo di monitor interno, da acquistare quindi necessariamente a parte per poter ricevere le immagini inviate dalla telecamera. La risoluzione è di 648 x 488 pixel, non particolarmente elevata ma comunque più che adatta alla corretta visualizzazione di ostacoli da evitare.

Per quanto riguarda l’installazione potrete decidere di posizionarla sia in concomitanza della targa sia più in basso, per nasconderla al meglio ed evitare atti di vandalismo.

Il prodotto si rivela efficace e ben costruito, ottimo per tutti gli utenti che vogliono spendere quanto meno possibile per dotare di una retrocamera la propria vettura, facilitando così le manovre in retromarcia e riducendo il rischio di danni alla carrozzeria.

 

Pro

Parcheggio: Gli utenti che hanno difficoltà a effettuare le manovre con la retromarcia potranno godere di un occhio in più che vi fornirà un’ottima visuale della parte posteriore.

Costo: Il prezzo è contenuto, anche perché manca un monitor che va acquistato separatamente. Si rivela comunque un ottimo acquisto per chi vuole risparmiare.

Video: L’output è pari a 648 x 488 pixel, non elevatissimo ma abbastanza definito da mostrare qualsiasi tipo di ostacoli.

 

Contro

Installazione: Dovendo intervenire sulla carrozzeria è necessario rivolgersi al proprio elettrauto di fiducia.

Acquista su Amazon.it (€18,98)

 

 

 

Telecamera posteriore per auto

 

4. Aukey Doppia Dash Cam da 1080p con Schermo da 2,7’’

 

Anche il noto brand Aukey ha sviluppato un prodotto con schermo da 2,7 pollici in grado di registrare video alla risoluzione Full HD. La differenza rispetto ad altri dispositivi qui analizzati è la presenza di una doppia telecamera, una che funge da dash cam, da posizionare nell’abitacolo , e una retrocamera, per facilitare le operazioni di parcheggio e retromarcia.

Come ci si aspetterebbe sono dotate di G-sensor per prevenire la cancellazione automatica programmata dal sistema in caso vi siano delle frenate brusche o incidenti stradali. In caso contrario la modalità loop offrirà una registrazione continua, sovrascrivendo i filmati più vecchi.

Non può essere definita propriamente la migliore telecamera per auto in vendita sul mercato unicamente per il prezzo, decisamente elevato e rivelandosi quindi adatta solo a chi non ha alcun problema di budget.

Chi ha esigenza di controllare sia la parte anteriore sia quella posteriore della vettura, può optare per il prodotto Aukey, efficiente e dotato anche di accessori venduti separatamente per migliorare le prestazioni.

 

Pro

Antenna: Qualora ne abbiate l’esigenza, è possibile acquistare separatamente l’antenna Aukey GM-32 GPS, per dotare il video di localizzazione.

Doppia cam: Nella confezione sono incluse due telecamere, una che funge da retrocamera e una da dash cam, per avere sempre sotto controllo sia la parte posteriore sia quella anteriore.

G-sensor: Grazie a questo sistema non dovrete preoccuparvi della funzione loop che sovrascrive i filmati più vecchi.

 

Contro

Costo: Trattandosi di un set di due telecamere, il prezzo non è dei più bassi. Da prendere in considerazione solo se avete bisogno di entrambe.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Telecamera spia per auto

 

5. NIYPS Micro Telecamera Spia Nascosta 1080P Sensore di Movimento

 

Per chi fosse invece alla ricerca di una telecamera spia per auto, che possa tenere d’occhio la parte anteriore o quella posteriore del veicolo mentre effettuate manovre in retromarcia, potrebbe valutare l’acquisto del prodotto di Niyps. Il costo è estremamente contenuto, rivelandosi una scelta perfetta per chi non vuole spendere troppo. Dal punto di vista delle performance, è in grado di registrare video in Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel a 35 frame al secondo.

Trattandosi però di un prodotto in miniatura, non ha una batteria molto capiente, la durata quindi si aggira intorno ai 50 minuti e per aggirare il problema dovrete tenerla costantemente sotto carica. Sebbene possa essere utilizzata anche come telecamera per automobile, ha comunque dei limiti e non si rivela la scelta adatta contro atti vandalici per esempio.

Supporta schede microSD da un minimo di 4 GB fino a un massimo di 32 e si avvale anche del loop di registrazione per sovrascrivere automaticamente i file più vecchi se la scheda è piena.

 

Pro

Full HD: La qualità di registrazione è sempre molto importante quando si acquista una telecamera, soprattutto se per controllare ciò che accade in casa o intorno alla propria automobile. Il prodotto in questione si avvale di ben 1.920 x 1.080 pixel di risoluzione.

Dimensioni: Trattandosi di una telecamera in miniatura, può essere facilmente nascosta ovunque desideriate senza destare alcun sospetto. Perfetta quindi per tenere d’occhio il proprio appartamento o l’automobile.

Prezzo: Il costo è decisamente contenuto. Un buon acquisto per tutti i consumatori che non vogliono spendere cifre esagerate.

 

Contro

Movimenti: Secondo gli utenti che l’hanno acquistata, il rilevamento dei movimenti è impreciso e non si attiva sempre. Anche la visione notturna non è delle migliori, rendendola utile perlopiù durante le ore diurne.

Acquista su Amazon.it (€36,99)

 

 

 

Toguard telecamera per auto

 

6. TOGUARD Mini Telecamera per Auto Blackbox Full HD 1080P 

 

A seguire troviamo un’altra dash cam, proposta in questo caso da Toguard. CE680 è una mini telecamera dalle dimensioni compatte e poco ingombrante che può essere collocata nei pressi dello specchietto retrovisore grazie a una ventosa. La risoluzione dei video è pari a 1.080 pixel, ovvero Full HD, per una corretta visualizzazione delle targhe dei veicoli che si trovano di fronte.

Come la maggior parte delle dash cam è dotata di registrazione continua automatica, con la sovrascrizione dei file più vecchi, e G-sensor per bloccare i file che riprendono un eventuale urto o una frenata eccessivamente brusca.

Nella confezione sono inclusi il kit di montaggio, il caricabatterie per automobile e il relativo cavo USB. Dovrete quindi provvedere all’acquisto di una scheda micro SD da inserire all’interno per poter salvare le registrazioni.

La dash cam di Toguard ha il pregio di avere un costo contenuto, bisogna però considerare la piccola spesa aggiuntiva necessaria per il corretto funzionamento del dispositivo: la scheda microSD.

 

Pro

G-sensor: Tecnologia che evita la sovrascrizione dei file necessari per il riconoscimento di una targa in seguito a una brusca frenata o un incidente.

Dimensioni: Trattandosi di una dash cam molto compatta è estremamente semplice da installare nell’abitacolo senza dare troppo nell’occhio.

Full HD: Ottima risoluzione, pari a 1.080 pixel, per riuscire a distinguere qualsiasi dettaglio venga ripreso dalla dash cam.

 

Contro

Batteria: La durata non è particolarmente elevata, pertanto, se dovete affrontare un lungo viaggio, meglio collegare la telecamera all’accendisigari della vettura.

Acquista su Amazon.it (€25,99)

 

 

 

Altri prodotti

 

7. Peba Telecamera per Auto Full HD 1296P Visione Notturna

 

In seconda posizione troviamo D60 di Peba, una telecamera frontale chiamata spesso anche “dash cam”. Lo scopo di questo prodotto è quello di riprendere tutto ciò che avviene mentre si è in marcia per avere prove video di eventuali incidenti o semplicemente per registrare paesaggi se si sta effettuando un viaggio on the road.

La risoluzione è elevata per un prodotto del genere, parliamo infatti di 1.296 pixel, leggermente superiore al valore Full HD, ovvero 1.080p. Tale dettaglio è di fondamentale importanza poiché permette di distinguere chiaramente conducenti e numeri di targa.

Il sistema G-sensor salva e blocca i file in caso di emergenza, impedendo così alla telecamera di sovrascrivere i file qualora non vengano rilevati urti o incidenti.

I consumatori che vogliono un prodotto che abbia un’ottima qualità video e che non richieda una modifica estrema della vettura per l’installazione, potrebbero trovare D60 adatto alle proprie esigenze.

 

Pro

Definizione: La risoluzione è pari a 1.296 pixel, leggermente superiore al Full HD, per riconoscere immediatamente volti e targhe.

G-sensor: Si tratta di una tecnologia applicata alle dash cam che blocca e salva i file nel momento in cui avviene una frenata troppo brusca o l’auto viene urtata.

Attivazione: La telecamera si accende quando la macchina viene messa in moto e si spegne in concomitanza con essa.

 

Contro

SD: Manca una scheda di memoria nella confezione per poter utilizzare subito il dispositivo, costringendo così a un acquisto separato.

Acquista su Amazon.it (€51,56)

 

 

 

8. Garmin Dash Cam 55, Videocamera per Veicolo con Controllo Vocale

 

Se siete alla ricerca di una telecamera per auto che oltre a essere funzionale abbia anche un aspetto accattivante, allora il prodotto Garmin, Dash Cam 55 potrebbe fare al caso vostro. 

È bene chiarire subito, però, che il prezzo non è dei più contenuti e il dispositivo si colloca in una fascia di prezzo intermedia. A bilanciare il costo del prodotto troviamo però delle caratteristiche interessanti come la possibilità di superare la semplice risoluzione Full HD e arrivare fino a 1.440p. 

La fotocamera, invece, è costituito da un’ottica a 3,7 megapixel che restituisce una qualità fotografica non elevatissima ma comunque funzionale allo scopo del prodotto. D’altronde, non utilizzerete la dash cam per scattare fotografie indimenticabili con i vostri amici ma solo per situazioni d’emergenza in cui è necessario riconoscere la targa del veicolo che marcia di fronte a voi. Tra le funzionalità aggiuntive troviamo il controllo vocale per iniziare o fermare la registrazione, in modo da non doversi mai distrarre mentre si è alla guida.

 

Pro

Risoluzione: Rispetto ad altre dash cam, quella di Garmin, azienda leader nel settore, offre una resa qualitativa delle immagini superiore, con 1.440p rispetto al classico Full HD.

Comandi vocali: Non dovrete distrarvi dalla guida nemmeno per un istante. Basterà azionare il dispositivo a voce per iniziare la registrazione o fermarla in qualsiasi momento.

Sensore G: In caso di incidente il dispositivo salva automaticamente i file che riprendono la scena in modo che non possano essere cancellati inavvertitamente.

 

Contro

Temperatura: La dash cam scalda molto, soprattutto se usata in modo intensivo. Alcuni utenti sconsigliano di lasciarla accesa per molto tempo al fine di evitare problemi di surriscaldamento.

Acquista su Amazon.it (€157,38)

 

 

 

9. YI Mini Dash Camera

 

Per tutti gli utenti che fossero invece alla ricerca di una telecamera per auto economica, rientrante nella fascia delle dash cam entry level, allora il prodotto Yi potrebbe rivelarsi particolarmente interessante. Si tratta di una telecamera da installare nell’abitacolo dal design molto compatto e dal peso contenuto di appena 200 grammi. 

La qualità video si attesta su un più che sufficiente 1.080p a 30 FPS con una compressione dei file in formato H.264, per immagini chiare senza avere impatti negativi sullo spazio di archiviazione.

Se dal punto di vista della tecnologia utilizzata siamo su buoni livelli, lasciano un po’ a desiderare i materiali scelti per la costruzione. Si rivelano infatti troppo fragili e al tatto gli utenti riferiscono che ci sia un po’ troppa plastica, un fattore negativo soprattutto se il prodotto viene utilizzato in modo continuativo per riprendere il proprio viaggio, la plastica infatti fa sì che i componenti interni si surriscaldino molto, accorciando la vita del dispositivo.

L’applicazione scaricabile gratuitamente per smartphone, che dovrebbe lavorare in tandem con il prodotto per il trasferimento e la visione dei file sul proprio dispositivo portatile, non è delle migliori, rivelandosi macchinosa e con frequenti crash in fase di trasferimento.

 

Pro

Compatta: La dash cam di Yi è molto piccola e dal peso contenuto, non dovrete quindi preoccuparvi di installare nella vostra vettura un dispositivo ingombrante o esteticamente brutto ma può essere facilmente occultata.

Costo: Il prezzo, sebbene non sia tra i più bassi sul mercato, è comunque sufficientemente contenuto, rivelandosi una buona scelta anche per chi vuole spendere poco. 

Loop: Come tutte le dash cam, anche quella proposta da Yi è dotata di sistema loop per sovrascrivere i file più vecchi nel momento in cui lo spazio a disposizione viene a mancare.

 

Contro

Materiali: Non sono di qualità elevata. Si tratta pur sempre di una dash cam entry level, pertanto non ci si può aspettare plastiche di qualità o un’ottica perfetta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere le migliori telecamere per auto?

 

La telecamera per auto è un dispositivo estremamente interessante e utile, soprattutto se utilizzate spesso l’automobile e temete che un incidente, anche di lieve entità, o degli atti vandalici, possano rovinarne la carrozzeria, costringendovi a spendere un bel po’ di soldi per ripararla.

Sul mercato è possibile trovarne di diverse tipologie e a diverse fasce di prezzo, non abbiate dunque timore di spendere troppo poiché riuscirete sicuramente a evidenziare un prodotto che faccia al caso vostro.

Innanzitutto è bene fare una distinzione tra dash-cam e retrocamere. Le prime possono essere installate nella parte frontale dell’automobile o nei pressi dello specchietto retrovisore, per avere una visuale di tutto ciò che accade nella parte anteriore dell’automobile. Le retrocamere, invece, devono essere posizionate nei pressi della targa posteriore, in modo da registrare tutto ciò che accade dietro.

Queste ultime hanno anche una funzione aggiuntiva, molte infatti, essendo dotate di display da posizionare nell’abitacolo, possono essere attivate automaticamente non appena si inserisce la retromarcia, mostrando a schermo le riprese e permettendovi di eseguire manovre sicure di parcheggio senza il rischio di urtare oggetti che non sarebbero facilmente visibili.

 

 

Telecamere contro il vandalismo?

Gli atti di vandalismo sono frequenti e spesso si verificano durante le ore notturne, soprattutto ai danni di automobili che sono parcheggiate all’aperto. Passare ogni notte con l’ansia di ritrovarsi l’auto danneggiata non è una bella sensazione ma fortunatamente c’è qualcosa che si può fare.

L’installazione di telecamere intorno all’automobile permette infatti di avere un minimo di sicurezza e anche prove visive che possono essere utilizzate in tribunale, sia per farsi risarcire dall’assicurazione sia per perseguire i malintenzionati che hanno arrecato danno a una proprietà privata. Non è sicuramente una panacea in grado di prevenire qualsiasi atto di vandalismo, tuttavia rappresenta un buon passo in avanti e, in alcuni casi, è anche un ottimo deterrente.

 

Caratteristiche tecniche

Ma cosa bisogna prendere in considerazione oltre alla tipologia di telecamera? Sicuramente uno degli elementi è la risoluzione di acquisizione video. Come per altri dispositivi, anche in questo caso ci si affida ai pixel e alle diciture HD e Full HD, molto più raramente Ultra HD.

La risoluzione ideale per una telecamera per auto, è sicuramente il Full HD, ovvero 1.920 x 1.080 pixel, più che sufficiente a riconoscere volti e targhe in caso di incidenti. Tuttavia, per chi non vuole spendere molto, è possibile optare anche per qualcosa di inferiore, ma non più basso di 1.280 x 720 pixel, pena l’acquisizione di immagini troppo sgranate per consentire un immediato riconoscimento.

 

Visione notturna

Qualora giriate spesso durante le ore notturne, è bene optare per una telecamera che possegga degli infrarossi per passare automaticamente a una registrazione in bianco e nero ma ad alta definizione.

Fate molta attenzione a questo dettaglio e verificate sempre i commenti degli acquirenti per sapere se i led infrarossi di cui è dotata la telecamere che avete intenzione di acquistare siano di qualità elevata o potrebbe rivelarsi inutilizzabile di notte. È un elemento estremamente importante anche qualora utilizziate la retrocamera per controllare l’area di parcheggio.

 

Microfono

Alcune telecamere sono anche dotate di microfono, per riprendere le voci di chi si avvicina nei pressi della vostra automobile. Si tratta in realtà di una funzione che potrebbe essere ignorata dalla maggior parte degli utenti, d’altronde il vostro scopo è quello di avere semplicemente delle evidenze su video.

Tuttavia, qualora l’auto sia parcheggiata, potrebbe essere utile anche registrare le voci dei malintenzionati che sono attorno alla vostra automobile per riconoscere magari persone che si conoscono o addirittura per capire se ci siano elementi ben più gravi in atto ai vostri danni come per esempio lo stalking da parte di più soggetti, permettendovi così di denunciare immediatamente le persone coinvolte.

 

 

Installazione

Si tratta della fase più delicata e che potrebbe darvi maggiori problemi, soprattutto se si tratta di un prodotto che va collegato direttamente alla batteria dell’automobile. A meno che non acquistiate una telecamera con funzioni wireless, sarete costretti a collegare una moltitudine di cavi e nasconderli nell’abitacolo.

Se non avete molta manualità e si tratta del primo acquisto di questo tipo, vi invitiamo a recarvi da uno specialista del settore per l’installazione, anche se dovrete spendere qualcosa in più il lavoro sarà ineccepibile e non avrete nulla di cui pentirvi. Se invece siete esperti e avete fiducia nelle vostre abilità di installatori potrete procedere anche qualora abbiate acquistato una telecamera impegnativa.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Come funziona la telecamera per auto?

Una telecamera per auto è un dispositivo indispensabile oggigiorno poiché sempre più automobilisti incoscienti guidano senza assicurazione o anche in modo spericolato. Per premunirsi in caso di incidenti o atti di vandalismo, registrare sempre ciò che avviene intorno al proprio veicolo potrebbe essere la soluzione migliore. È qui che entrano in azione le cosiddette dash-cam e retrocamere.

Le prime sono dispositivi in grado di registrare ciò che avviene nella parte frontale dell’automobile e possono essere installate sia all’esterno, sia nell’abitacolo. Le retrocamere, invece, come suggerisce il nome, vanno posizionate nella parte posteriore, di solito nella zona nei pressi della targa e sono molto utili non solo per aiutarvi nelle manovre in retromarcia ma anche per avere delle prove video di tamponamenti o atti di vandalismo.

Questi dispositivi hanno un funzionamento molto semplice, sono infatti collegati tramite cavi alla batteria dell’automobile o più semplicemente all’accendisigari. Sono spesso dotate di funzionalità aggiuntive che fanno partire la registrazione automaticamente, non appena l’auto viene urtata o il guidatore freni bruscamente.

 

Telecamera per auto, a cosa serve?

Se non siete ancora pienamente convinti dell’utilità delle telecamere per auto e non riuscite a capire a cosa servano, facciamo degli esempi pratici in cui ci si potrebbe ritrovare. Immaginate per esempio che voi siate in auto e un pedone vi sfrecci davanti, attraversando la strada in modo poco sicuro e distante dalle strisce pedonali.

Qualora doveste ferirlo accidentalmente, e la colpa non fosse vostra, sarebbe molto difficile provarlo in tribunale. Tuttavia, avendo una dash-cam installata che riprende ciò che accade nella parte frontale del veicolo, avreste le prove visive dell’incoscienza del pedone. Un video in grado di scagionarvi ed evitare guai ben peggiori.

I possibili utilizzi non finiscono qui e lo stesso concetto si può applicare per incidenti frontali causati da altri automobilisti o atti vandalici effettuati da malintenzionati durante le ore notturne quando l’auto è parcheggiata e incustodita.

La retrocamera, invece, oltre a fornire evidenze visive in caso di tamponamenti, può anche essere molto utile nella vita di tutti i giorni, per eseguire manovre in retromarcia delicate ed evitare di urtare altri veicoli. Si tratta quindi di gadget dal costo irrisorio che vale decisamente la pena installare sulla propria automobile.

 

Quanto costa una telecamera per auto?

Il prezzo può variare da poche decine di euro, per i prodotti basilari che non hanno molte funzioni a eccezione della possibilità di riprendere video, fino a svariate centinaia di euro, con tecnologie avanzate che garantiscono la visione al buio grazie a led infrarossi, altoparlanti, sistemi di registrazione automatici non appena l’auto viene scossa o effettua una frenata brusca e così via.

La spesa in questo caso deve essere rapportata al vostro desiderio di sicurezza, maggiore sarà il budget e migliore sarà la resa delle telecamere che acquisterete. Ricordate infine che anche la risoluzione a cui vengono registrati i video è importante. Cercate di preferire sempre qualità HD, sia 1.280 x 720 sia 1.920 x 1.080 pixel. Qualsiasi risoluzione inferiore potrebbe essere eccessivamente sgranata per permettervi il riconoscimento di volti e targhe.

 

 

 

Come usare una telecamera per auto

 

L’utilizzo di una telecamera per auto non è complesso, d’altronde, molte delle sue funzioni sono automatizzate e la cosa più complessa da fare è sicuramente la prima installazione. Per questo passaggio potrebbe essere necessario l’intervento di un tecnico specializzato, tuttavia i più esperti potrebbero eseguire questa operazione anche da sé, risparmiando quindi qualcosa sul costo finale.

 

 

Come montare una telecamera di parcheggio per auto

Se vi state chiedendo come montare una telecamera posteriore per auto, vi invitiamo a leggere con attenzione la nostra guida poiché ogni prodotto è diverso e potrebbe rivelarsi più o meno semplice da montare in base a diversi fattori che riguardano sia la semplicità di utilizzo del prodotto, sia la connettività con l’impianto elettrico dell’automobile.

Verificate innanzitutto il tipo di alimentazione della telecamera scelta. Se si tratta di un modello che può essere facilmente collegato all’accendisigari dell’automobile dovrete semplicemente posizionare la telecamera nel luogo scelto, quindi nell’abitacolo qualora si tratti di una dash-cam o nella zona posteriore in caso di retrocamera e iniziare a lavorare con i cavi.

Cercate di nasconderli facendoli passare in zone dove non intralciano, quindi nella zona inferiore delle portiere, per esempio, finché non raggiungono lo slot presente vicino al cambio dove potrete inserire il caricatore nel vano accendisigari. In questo modo avrete alimentato la vostra retrocamera o dash-cam e potrete attivarla manualmente ogni qual volta ne abbiate l’esigenza.

In caso si tratti di un prodotto da collegare direttamente alla batteria dell’automobile dovrete far passare ugualmente i cavi fino a raggiungere l’autoradio. Aprendo la sezione e scoprendo la componentistica elettronica, dovrete evidenziare il cavo denominato “reverse”. Il cavo video della retrocamera va collegato a questo, in modo che non appena inserirete la retromarcia, potrete avere la visuale su un display da posizionare nell’abitacolo.

 

 

Usare schede SD

Nella maggior parte dei casi, per poter salvare le vostre registrazioni e averle a portata di mano qualora ve ne sia l’esigenza, dovrete acquistare una scheda SD. Prima di effettuare l’acquisto, però, verificate sempre la grandezza minima e quella massima supportate del dispositivo. Ora non dovrete far altro che inserire la scheda nell’apposito slot e la telecamera inizierà a registrare direttamente sul supporto di archiviazione esterno.

Se la telecamera è dotata di funzione di loop non dovrete mai svuotare la memoria poiché la telecamera cancellerà automaticamente i file più vecchi, sovrascrivendoli con quelli nuovi. In caso contrario ricordatevi di collegare la scheda a cadenza regolare a un PC per svuotarla manualmente.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...