Come si installa IPTV su uno smart TV?

Ultimo aggiornamento: 11.11.19

 

Innanzitutto, per gli utenti che potrebbero essere confusi dal termine IPTV, bisogna chiarire il suo significato. Con tale acronimo, che sta per Internet Protocol Television, ci si riferisce alla possibilità di vedere canali TV tramite una connessione a internet, evitando così di dover necessariamente dipendere dall’antenna e dal digitale terrestre che potrebbero essere soggetti a una scarsa copertura in determinate aree del Paese.

La differenza rispetto alla televisione analogica, digitale e satellitare è nella possibilità di usufruire di video on demand, incontrando così il favore degli utenti che non vogliono sottostare a un sistema di trasmissione chiuso, dove il distributore decide quando e quali contenuti trasmettere.

 

Contenuti on-demand

Il futuro è chiaro in tal senso, i consumatori preferiranno sempre più che i contenuti d’intrattenimento si adattino al loro stile di vita e non il contrario.

Per esempio, se in prima serata in TV viene trasmesso un film che volete assolutamente vedere, non sarete costretti a non uscire di casa ma potrete tranquillamente vederlo al vostro rientro con un sistema on demand. Ciò non deve necessariamente comportare la morte della TV tradizionale ma ne rappresenta un’evoluzione inarrestabile che guadagnerà sempre più consensi.

 

 

Attenzione alla pirateria

Una debita considerazione da fare è che spesso, IPTV è anche sinonimo di pirateria, poiché molti utenti non si limitano a usufruire dei canali in chiaro ma cercano di aggirare abbonamenti e sottoscrizioni per vedere programmi a pagamento.

Scoraggiamo tale utilizzo poiché altamente illegale e punibile a norma di legge. Vi invitiamo dunque a utilizzare coscienziosamente il sistema IPTV la cui configurazione ci apprestiamo a descrivere in seguito.

 

Guida all’installazione

Se possedete uno smart TV e anche voi volete usufruire della IPTV ma non sapete bene da dove iniziare, vi invitiamo a seguire la nostra guida per riuscire a installare il necessario e configurare il tutto al meglio.

Il primo passo è naturalmente quello di preparare il televisore, se non lo avete ancora connesso alla rete internet casalinga è arrivato il momento di farlo. Si tratta di un’operazione molto semplice, procuratevi la password della vostra connessione Wi-Fi, solitamente un codice alfanumerico che potete trovare su uno sticker posizionato al di sotto del modem/router. In caso abbiate cambiato la password ricordate di usare la nuova.

Ogni Smart TV ha un suo menu, tuttavia basta di solito premere il pulsante “menu” oppure “home” presente sul telecomando e recarsi nelle impostazioni (indicate spesso con un’icona a forma di ingranaggio) e cercare la scheda che parla della connessione di Rete. Qui potrete trovare due tipi di connessioni: quella cablata tramite cavo Ethernet e quella wireless. In base alla vostra configurazione scegliete l’una o l’altra, inserendo tutti i dati necessari.

Dopo una breve attesa dovreste essere online e pronti a recarvi nel negozio virtuale del vostro TV per scaricare l’applicazione per IPTV.

 

App IPTV

Dove disponibile, potrete scaricare SS IPTV, uno dei programmi più utilizzati che permette di caricare le liste M3U, dove si trovano i canali televisivi.

Per cercarla all’interno del vostro catalogo potete cliccare sulla lente d’ingrandimento e inserire il nome dell’applicazione o anche semplicemente l’acronimo “iptv”.

Effettuate dunque il download del lettore multimediale SS IPTV che tra i vantaggi più interessanti ha la sua interfaccia completamente in italiano, andando incontro quindi alle esigenze degli utenti che non hanno molta dimestichezza con l’inglese. Al termine dell’installazione potrete avviare il programma per iniziare la configurazione, necessaria alla visione dei canali televisivi.

Dopo aver cliccato su “Accetto” ai vari disclaimer che vi appariranno a schermo, avrete accesso al menu principale dell’applicazione dove troverete diverse opzioni: Generale, Apparenza, Contenuto, Controllo Parentale, Varie, Informazioni.

 

Configurazione

Nella prima scheda potrete gestire le impostazioni generali e i proxy, vi sconsigliamo di modificare i parametri se non siete particolarmente esperti. Molto più semplice e intuitiva è invece la sezione Apparenza poiché vi farà scegliere il tema e l’interfaccia del programma, semplicemente per cambiare aspetto alle schermate dell’applicazione in modo che vadano incontro al vostro gusto personale.

Il controllo parentale è per evitare che, qualora i vostri figli abbiano accesso allo smart TV, possano accedere a canali su cui non dovrebbero sintonizzarsi da soli. In Varie è possibile modificare l’orario visualizzato mentre le Informazioni sono relative alla versione del software.

Se avete prestato attenzione abbiamo saltato una scheda in particolare, quella “Contenuto”, poiché in questa dovrete inserire la playlist dei canali da visualizzare. Premendo sulla voce del menù a sinistra vi apparirà in basso al centro un tab con scritto “+ Aggiungi”, cliccando lì potrete inserire la vostra playlist archiviata precedentemente su un supporto esterno (come per esempio un hard disk o una chiavetta USB) rigorosamente in formato “m3u”. Dopo averla inserita potrete premere su “Salva” in alto a destra e far sì che venga sempre utilizzata all’apertura del programma.

In caso vogliate invece usufruire dei canali messi a disposizione dal programma potrete cliccare nel menu principale sulla scheda “Open TV”. In questo modo non dovrete configurare alcuna playlist m3u ma non avrete accesso a tutti i canali trasmessi in chiaro nel nostro Paese.

 

 

Alternative a SS IPTV

Una piccola considerazione da fare in chiusura è che in base al brand del vostro Smart TV potreste avere un negozio virtuale dal quale acquistare e scaricare applicazioni differente. Pertanto, se non trovate l’applicazione che vi abbiamo indicato, potrebbe dipendere dalla decisione del produttore di non renderla disponibile al pubblico poiché utilizzata in modo improprio.

È per esempio il caso di Samsung, che ha eliminato dal suo negozio virtuale l’applicazione SS IPTV, costringendo quindi a optare per altre soluzioni come OTTplayer.

Qualora vogliate utilizzare questo diverso programma dovrete prima iscrivervi al sito ufficiale, inserendo un nome utente, una password e una e-mail. Successivamente potrete seguire la stessa procedura indicata precedentemente per il download di applicazioni dal negozio virtuale.

All’apertura dovrete effettuare il login con l’account creato sul sito OTTplayer, avrete così accesso alla piena funzionalità del programma, aggiungendo playlist m3u create da voi per vedere i vostri canali preferiti tramite connessione a banda larga.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 5.00 su 5)
Loading...