Come fare il backup di Whatsapp

Ultimo aggiornamento: 07.05.21

 

Le copie di backup sono estremamente importanti perché consentono di recuperare dati in caso di rottura accidentale di un dispositivo. Vediamo in dettaglio come effettuare dunque un backup di Whatsapp.

 

Non sono mai stato un tipo da backup e penso che molti lettori possano immediatamente capire tale sentimento, preoccuparsi di ciò che potrebbe eventualmente accadere è il modo migliore per sprecare tutte le proprie energie. Moltiplicate ora questa preoccupazione per tutti i dispositivi che possedete e verrete immediatamente catturati in una spirale di ansia interminabile nella quale non si fa altro che chiedersi “ho fatto il backup di Whatsapp?” oppure “ho fatto il backup del telefono?” o il grande classico “dovrei effettuare un backup del PC, quanto è passato dall’ultima volta?”.

In informatica esiste la particolarmente ansiogena parola “disaster recovery”, letteralmente il recupero dal disastro, possibile proprio con una copia di backup e, per quanto a me o a voi possa non piacere questa attività da svolgere a cadenza regolare, si rivela purtroppo davvero utile. Non immaginate quante volte nella mia vita vorrei aver effettuato una copia di backup dei miei sistemi, il classico pentimento di chi, trovatosi di fronte all’ineluttabile morte di un hard disk o qualsiasi altro marchingegno elettronico, non può far altro che prendere nota della propria idiozia. Non siate come me ed effettuate i vostri backup a cadenza regolare o, almeno, lasciate che sia il dispositivo a farli per voi.

Nei paragrafi successivi vedremo insieme nello specifico come fare backup di Whatsapp, applicazione tra le più utilizzate per la messaggistica istantanea.

Backup chat Whatsapp

Nelle chat con i propri amici e parenti si nascondono moltissime informazioni a cui potremmo aver bisogno di accedere in qualsiasi momento. Magari avete comunicato a un compagno il PIN di accesso a un sito internet, fidandovi della possibilità di recuperare il numero in un secondo momento quando ne avrete avuto bisogno, oppure avete avuto un semplice scambio affettuoso che volete preservare, cosa molto difficile nell’epoca digitale dove la corrispondenza scritta a mano non esiste più. Insomma, qualsiasi siano le vostre ragioni è possibile che vogliate effettuare un backup delle chat, operazione possibile sia su dispositivi dotati di OS Android (come gli smartphone Huawei di qualche anno fa) sia quelli con iOS di Apple.

 

Backup Whatsapp Android

Il salvataggio delle chat su dispositivo dotato di sistema operativo Android è molto semplice, vi basterà seguire alcune semplici indicazioni per effettuare il backup in pochi minuti. Innanzitutto aprite l’applicazione e, dal menu principale dove potete vedere tutte le conversazioni, toccate i tre puntini verticali che vedete in alto a destra. Nel menu a tendina scegliete Impostazioni e poi selezionate Chat. Dopo le classiche impostazioni come il Tema e lo Sfondo, troverete la dicitura “Backup delle chat”, toccando la voce verrete riportati al menu per gestire l’archivio con informazioni sull’ultimo backup (qualora venga effettuato automaticamente). Per effettuare il backup basterà cliccare su “Esegui backup” e questo partirà immediatamente. 

Diamo però un’occhiata alle informazioni che trovate nella zona sotto “Impostazioni Google Drive”: la prima vi permette di scegliere ogni quanto debba essere effettuato il backup su Google Drive, potete dunque impostare mai, solo quando tocco esegui backup, quotidiano, settimanale e mensile, in base all’importanza delle vostre conversazioni potrete scegliere l’opzione più adatta; la seconda è il vostro Account Google; la terza permette di eseguire il backup solo da Wi-Fi o anche da rete dati e infine la spunta “includi video” consente di includerli nel salvataggio.

Backup Whatsapp iPhone

I dispositivi con iOS, ovvero iPhone e iPad, permettono di eseguire il backup in modo veloce, basta aprire Whatsapp, cliccare su Impostazioni e infine Chat, all’interno della scheda potrete scegliere Backup delle chat e queste verranno automaticamente salvate sullo spazio virtuale messo a disposizione da Apple, ovvero iCloud. La quantità di spazio gratuito per i singoli utenti è 5 GB, pertanto se avete bisogno di un quantitativo maggiore dovrete necessariamente effettuare una sottoscrizione ai piani di abbonamento mensili previsti da Apple.

Per il backup Whatsapp da iPhone senza iCloud, invece, non c’è un pulsante apposito ma bisogna eseguire una procedura un po’ più complessa e noiosa, che prevede l’utilizzo di iTunes. Collegando il proprio iPhone al computer, quindi, bisognerà avviare l’applicazione di Apple e, nella scheda Riepilogo, bisognerà cliccare su Esegui Backup ora, scegliendo come destinazione il vostro PC o Mac. 

La procedura, poiché coinvolge tutto ciò che c’è sullo smartphone, potrebbe richiedere più o meno tempo a seconda della quantità di spazio occupato su iPhone. In questo modo avrete un backup Whatsapp su PC, tuttavia ricordiamo che in caso di ripristino, tutti i dati salvati a partire dal backup dell’intero dispositivo verranno cancellati, non si tratta dunque della migliore soluzione disponibile.

 

Backup Whatsapp bloccato, cosa fare?

Durante l’esecuzione del backup su servizi Cloud potreste ricevere un messaggio di errore, questo può dipendere da diversi fattori tra cui una mancata connessione Wi-Fi, esaurimento dei gigabyte offerti dal vostro provider qualora utilizziate la rete dati o, caso più comune, la fine dello spazio gratuito offerto da iCloud e Google Drive. Prima di andare nel panico, quindi, verificate le impostazioni di connessione tramite il menu apposito raggiungibile cliccando sull’icona a forma di ingranaggio, sia su smartphone Android sia quelli con iOS. 

Se la rete è a posto, non resta altro da fare che controllare lo spazio cloud: su iPhone basta recarsi nelle impostazioni e scegliere iCloud e poi iCloud Storage, per vedere quanto spazio resta ed eventualmente eliminare file e programmi di cui non avete bisogno; su smartphone Android dovrete invecere accedere all’applicazione Drive, scaricabile gratuitamente da Google Play Store, per verificare lo spazio disponibile e prendere le dovute contromisure.

Ripristino backup Whatsapp

Quando avete acquistato un nuovo telefono e volete effettuare il ripristino partendo da un backup, vi basterà scaricare Whatsapp e inserire le informazioni richieste tra cui il numero di telefono. Il programma in seguito vi chiederà se volete recuperare informazioni da backup, pertanto inserite il vostro account Gmail associato al Drive e poi toccate la voce “Ripristina”.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments