Le 5 migliori app per incontri del 2021

Ultimo aggiornamento: 22.04.21

 

Abbiamo selezionato alcune delle app più interessanti per chi è alla ricerca di un partner. Questi programmi spesso non godono di ottima fama ma si tratta semplicemente di pregiudizi che con il nostro articolo vogliamo distruggere.

 

Tutto ciò che è nuovo o fuori dall’ordinario solitamente disorienta e lo stesso vale anche per i famosi siti di incontri e applicazioni per smartphone che promettono di farvi trovare il partner giusto. Un tempo infatti le persone si incontravano dal vivo, si piacevano e da lì poteva nascere la loro storia d’amore, pertanto il concetto di incontrarsi online o in un ambiente appositamente creato, come le classiche chat di incontri, ha sempre stranito alcuni utenti e, diciamolo, ad avere questo approccio scettico sono soprattutto le generazioni passate.

Se non avete mai utilizzato app per il dating o un sito d’incontri, potete dare un’occhiata alla nostra lista che vi aiuterà a scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.

 

Tinder app

La più famosa e conosciuta, Tinder ha un numero di iscritti che ha superato la quota di 50 milioni con età media di circa 26 anni. L’app è stata lanciata sul mercato nel 2012 e ha stabilito lo standard per i software successivi, basati proprio come Tinder sullo “swipe”, ovvero far scorrere il dito sulla foto del profilo degli utenti per passare alla prossima opzione. 

Il concetto alla base dell’applicazione è quello di mettere a proprio agio le persone dal momento che chi è su Tinder vuole essere approcciato da un possibile partner, il quale si sente più sicuro a inviare un messaggio e comunicare, cosa che potrebbe rivelarsi difficile e imbarazzante dal vivo. Rompere il ghiaccio online per poi incontrarsi si è rivelato un sistema efficiente, tanto da portare Tinder al successo.

Dopo la registrazione all’applicazione, ricordiamo che Tinder è gratis, dovrete creare il vostro profilo, inserendo i vostri interessi, la vostra posizione geografica ed eventualmente collegare anche altri account di social network come quello Facebook o Instagram.

Onlovee

Un sito di incontri gratis, disponibile anche come applicazione per smartphone basati su sistema operativo Android. Basta registrarsi, operazione che richiede pochissimo tempo, e si potrà subito iniziare a parlare con persone geograficamente vicine alla propria posizione. Il sistema sfrutta un algoritmo che aiuta gli utenti a trovare le persone più adatte, tenendo conto delle informazioni inserite all’interno del profilo personalizzato.

Esiste anche la possibilità di passare a un account premium, tuttavia il costo potrebbe essere troppo elevato per chi vuole un’app semplice e senza impegni, da utilizzare quotidianamente per conoscere nuove persone.

 

Lovoo

Realizzata nel 2011, Lovoo ha raggiunto il successo in Europa del Nord prima di essere conosciuta anche nel nostro Paese. L’app di incontri è disponibile per smartphone basati su Android ma anche iOS, permettendo così a tutti di installarla senza troppi problemi. Al termine del download, eseguibile dagli store ufficiale, dovrete creare il vostro account effettuando una registrazione ex novo o tramite Facebook. Inserite i dati principali come nome, data di nascita, genere e luogo in cui vi trovate, importante per restituire risultati e utenti che vivono nella stessa zona.

Come Tinder, anche Lovoo sfrutta un sistema di swipe per individuare il profilo che più vi interessa, a quel punto si usa la funzione icebreaker, ovvero rompere il ghiaccio inviando un messaggio con una piccola presentazione. L’utente che riceve questa notifica potrà decidere di accettarla o rifiutarla, il tutto in maniera molto leggera e discreta.

Sebbene Lovoo sia gratuito, presenta anche una funzione premium, abbonamento che mette in risalto il vostro profilo, per far sì che più utenti riescano a trovarvi, permette di inviare più di un messaggio icebreaker al giorno, rimuove la pubblicità, consente di visualizzare profili in modalità invisibile e guardare i mi piace inviati dagli utenti. Il costo è di 20 euro mensili circa oppure, scegliendo il piano trimestrale, meno di 40 euro.

Grindr

L’applicazione più usata dalla comunità LGBTQ+. Per utilizzarla basta scaricarla sul proprio cellulare, sia smartphone Huawei sia i melafonini di Apple, e creare subito il proprio profilo inserendo una mail, password e data di nascita. Come le altre applicazioni che abbiamo preso in considerazione, anche Grindr mette al centro dell’esperienza la foto del profilo dell’utente, in modo che chi lo osserva sappia subito come appare l’altra persona. Alcuni potrebbero affermare che è un concetto estremamente superficiale, eppure anche nel quotidiano si approccia qualcuno innanzitutto per il suo aspetto e per come appare, solo successivamente si scoprono carattere e interessi.

Al profilo è possibile aggiungere ogni sorta di informazioni, per far capire subito di che pasta siete fatti. Quando avrete trovato qualcuno che volete contattare, potrete inviargli messaggi, foto, video e audio proprio come su altre applicazioni di messaggistica istantanea.

Grindr permette di fare incontri gratis, ma come sempre è presente anche un abbonamento chiamato Unlimited, dal costo di 26 euro mensili o 172 annuali, garantendo profili illimitati, modalità incognito, la possibilità di annullare l’invio di messaggi e foto e altri bonus per un uso privilegiato dell’app.

 

Ok Cupid

Molti pensano che app e siti incontri gratis siano destinati solo ed esclusivamente a chi vuole avventure da una notte, tuttavia Ok Cupid dimostra l’esatto contrario, si tratta infatti di un’applicazione per utenti che cercano relazioni stabili.

Durante la registrazione verrete sottoposti ad alcune domande, talvolta estremamente specifiche, per creare un profilo completo e avere più variabili per cercare un partner adeguato alle vostre esigenze. L’app stabilirà una percentuale di affinità con determinati utenti e, qualora decidiate di utilizzare la versione premium a pagamento, potrete immediatamente vedere le risposte date al questionario da altre persone, individuando subito quelle che pensate possano fare al caso vostro.

Prima di effettuare un abbonamento premium con una delle applicazioni qui elencate, vi invitiamo a provarle tutte, per decidere poi successivamente quale possa essere la più indicata per voi, soprattutto se consideriamo il costo mensile non propriamente basso degli abbonamenti.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments