contact

Come creare un sito web di successo

Ultimo aggiornamento: 21.09.21

 

Il web è uno degli strumenti più preziosi che l’intera umanità abbia mai creato. Come sfruttarlo al meglio per raggiungere gli altri e creare al tempo stesso un sito o un blog di successo, letto da migliaia di persone? Ecco tutti i miei consigli.

 

Molti utenti si chiedono non solo come creare un sito web ma anche come far sì che questo abbia successo. Chiunque può infatti, con qualche guida e i giusti tool, metter su un blog, ciononostante non tutti riusciranno a rendere il proprio progetto un vero e proprio successo. Data la mia lunga esperienza nell’ambito della costruzione di siti web, passione iniziata in età adolescenziale, condividerò con voi tutti i passaggi più importanti che potranno permettervi di effettuare una trasformazione radicale e raggiungere, potenzialmente, un pubblico più ampio.

 

Minimal è la chiave

Se da un lato è vero che l’abito non fa il monaco, dall’altro è anche necessario far sì che un visitatore si senta a proprio agio durante la navigazione del sito. Prima ancora di dare un’occhiata ai contenuti ciò che vedranno i visitatori è la grafica del sito e pertanto questa dev’essere quanto meno pacchiana possibile. Gli anni ’90 sono finiti da un pezzo e tutti quegli effetti che stupivano sul web, template complessi e scritte coloratissime che noi creatori utilizzavamo quotidianamente, ormai non vanno più di moda, chiedere a un professionista di creare una grafica del genere per il proprio sito equivale a spendere inutilmente i propri soldi, a meno che naturalmente non stiate creando un portale a tema volto a riportare alla memoria quegli specifici anni.

Il segreto è quindi optare per uno stile minimalista, con uno sfondo possibilmente di colore scuro, che rispetto al bianco accecante rilassa gli occhi e favorisce la lettura di contenuti. Chi punta alla costruzione di un vero e proprio brand, da ampliare nel tempo, non può sottovalutare la creazione di un logo, è vero che questo può cambiare nel tempo ed evolversi, tuttavia presentarsi subito con qualcosa che attiri l’attenzione e resti impresso nella memoria è un passo fondamentale. 

Insomma, meglio perdere anche un paio di settimane su questo elemento piuttosto che affrettarne la creazione. Il consiglio spassionato che posso dare è quello di affidarsi a un illustratore professionista per la realizzazione del logo. Esistono una moltitudine di artisti che potete contattare comodamente tramite Twitter o altri social media, piuttosto che utilizzare in modo maldestro programmi che non avete mai sfruttato come Photoshop o addirittura Paint.

 

Contenuti

Data l’esperienza nella creazione di siti dedicati all’intrattenimento, prenderemo come punto di riferimento un progetto dedicato ai videogiochi. Se la grafica può essere paragonabile alla “pelle” del sito, i contenuti ne sono l’ossatura, senza articoli solidi la gente non avrà alcun motivo di visitare il vostro sito, qualunque esso sia. Nel caso ipotizzato, il periodo d’oro che i videogiochi stanno vivendo rende più facile la creazione di qualsiasi tipo di contenuto, da guide a editoriali sul retrogaming fino alle notizie del momento, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Non c’è da deprimersi però se magari state puntando a una nicchia di mercato ben più specifica poiché se i vostri articoli sono ben scritti e apportano qualcosa di nuovo, troverete sicuramente lettori appassionati che vi seguiranno nella vostra avventura.

Non sottolineerò mai abbastanza l’importanza di scrivere in un italiano quanto più corretto possibile. Gli strafalcioni capitano a tutti, l’importante però è rileggere sempre con attenzione ogni vostro articolo e, prima della pubblicazione, se possibile, chiedere a un amico o un familiare di dare una rapida lettura per eliminare ulteriori problemi che possono passare inosservati. Il lettore è sempre molto critico e se dovesse scovare incongruenze o errori grossolani, potrebbe subito etichettarvi come dilettanti e non seguire più il vostro sito.

Non esiste una regola d’oro per la creazione di contenuti che siano “interessanti”, ma avere esperienza diretta di ciò di cui parlate aiuta notevolmente. È inutile quindi aprire un sito per parlare di cani e gatti, per inseguire qualche misterioso trend, senza aver avuto a che fare con questi per lunghi periodi della vostra vita. Per esempio, la mia passione per i videogiochi nasce a cinque anni d’età e si è evoluta per svariate decadi prima di poter essere convertita in una sorta di lavoro, cercate dunque la vostra ispirazione nei sogni che avevate da giovani e troverete sicuramente qualcosa di cui parlare con cognizione di causa.

 

Costanza e programmazione

Sviluppare un sito come progetto a tempo perso può essere stancante, soprattutto se si è da soli. Bisogna continuamente pensare a nuovi contenuti e organizzare una sorta di programma per la pubblicazione. Gli utenti apprezzano infatti una certa costanza e amano trovare nuovi articoli da leggere durante i tempi morti della propria giornata. 

Se creare pezzi a cadenza giornaliera risulta eccessivo, iniziate con uno o due articoli a settimana e seguite l’andamento delle visite, se avete un nutrito seguito potrete aumentare la produzione per far sì che nuovi utenti arrivino su base giornaliera. Stabilite inoltre giorni e orari precisi di pubblicazione, avere una scadenza infatti aiuta non solo nel creare una sorta di “appuntamento” con i propri lettori ma vi spinge a lavorare in modo sistematico.

Google, nemico numero uno?

Prima o poi farete anche voi i conti con l’indicizzazione di Google, il motore di ricerca più utilizzato di tutto l’universo conosciuto. Apparire nelle prime pagine del mastodontico sistema è un’ardua impresa e non vi cullerò con pie illusioni: raggiungere una posizione soddisfacente è complesso e snervante. Google infatti prende in considerazione una gran quantità di varianti per spostare i siti in alto o in basso nei risultati di ricerca, talmente tante che il dibattito tra gli esperti è sempre molto acceso. 

Non esiste una formula magica per apparire in prima posizione ma utilizzando tutti i miei consigli siete già a metà dell’opera. Più visitatori avrete e più Google vi riterrà affidabili, spostandovi gradualmente di posizione in posizione, non è una scalata che potrete però effettuare in pochi giorni e, realisticamente, avete anni di duro lavoro davanti a voi. Ben consci di questo impegno a lungo termine, non vi resta altro da fare che lanciarvi nella vostra avventura, costruendo mattone dopo mattone il vostro personale sito di successo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI