contact

VPN configurata sul router: va bene per il gaming?

Ultimo aggiornamento: 22.04.24

 

Le VPN sono delle reti che permettono di navigare in totale anonimato, variando il proprio indirizzo IP reale in un indirizzo fittizio. Ciò impedisce ai malintenzionati di risalire ai dati dell’utente, garantendo la massima privacy e un elevato grado di sicurezza, a prescindere che si visualizzi un contenuto multimediale o che si giochi con i casinò online. Le VPN possono essere configurate sulla maggior parte dei dispositivi, dagli smartphone ai PC, dai tablet alle console. Esiste un sistema rapido e funzionale per connettere automaticamente la VNP su tutti i device connessi alla stessa rete domestica: ecco come fare.



Tutti i router sono compatibili?


I router delle ultime generazioni, anche quelli a buon mercato, supportano l’inserimento di una rete VPN. Per accertarsi che un determinato modello sia compatibile è sufficiente verificare che supporti le connessioni OpenVPN o lo standard L2TP/IPsec. La configurazione è generalmente molto semplice: non bisogna far altro che accedere al pannello di configurazione del router, andare sulle impostazioni VPN e inserire le credenziali del servizio. In pochi secondi la connessione sarà criptata e ogni dispositivo che si connetterà alla rete domestica, sia tramite LAN sia tramite WiFi, navigherà in modalità protetta.



I principali vantaggi di una VPN integrata nel router


Sono diversi i vantaggi derivati dalla configurazione di una VPN sul router, a partire dalla protezione automatica di ogni dispositivo connesso. Di conseguenza, non sarà necessario di volta in volta accedere all’app della VPN su uno specifico device e abilitare o disabilitare il servizio. Altro aspetto di fondamentale importanza è relativo ai dispositivi non compatibili con l’installazione di una rete VPN: in questi casi sarebbe impossibile beneficiare di una connessione protetta senza l’ausilio di una configurazione della rete attraverso il router. Sono tutt’ora numerosi i device non compatibili nativamente con l’installazione di una VPN, tra cui buona parte delle Smart TV e le console delle passate generazioni. Nella maggior parte dei casi, un abbonamento a un network VPN offre un numero limitato di dispositivi massimi da collegare, per cui installare la rete mediante il router bypassa questo problema e consente di collegare tutti i prodotti supportati, fattore importante se in casa sono presenti molteplici apparecchiature da connettere a Internet.


È indicata per il gaming?


La rete VPN tende a rallentare la velocità di connessione, interferendo sulle prestazioni in download, in upload e persino sulla risposta del ping. Ciò potrebbe causare un danno ai gamer più esigenti. Se per riprodurre giochi che non richiedono particolari performance alla connessione, come il blackjack di Betfair, non si presenta alcun problema, diverso è il caso di titoli come gli sparatutto e le simulazioni di guida, i quali richiedono una latenza minima e un eccellente velocità in upload. La VPN, inoltre, contribuisce a consumare un maggior numero di dati: se si utilizza un router LTE o 5G con una soglia limitata di GB a disposizione, bisogna stare attenti alla quantità del traffico in entrata e in uscita. E, infine, alcuni siti vietano l’accesso se si naviga protetti da una VPN.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI